Napoli, il punto sul mercato in uscita

La giornata di ieri ha riservato tanta gioia ai tifosi azzurri che hanno visto l’ufficialità di Fabian Ruiz, Meret e Karnezis. Tre operazioni da un complessivo di 60 milioni, ora è arrivato il momento di sfoltire la squadra con qualche cessione illustre e le tante cessioni minori. A dare qualche indizio sono state anche le convocazioni di Ancelotti in vista di Dimaro.

Per Jorginho al Manchester City non c’è ancora l’intesa

Sembrava fosse arrivato il momento dell’addio di Jorginho al Napoli, ma l’accordo tra De Laurentiis e la società inglese non è stato ancora trovato. Il giorno delle visite sarebbe dovuto essere ieri, ma sembra che tra Jorginho e il City ci sia un inserimento del Chelsea. Infatti qualora sulla panchina della squadra londinese dovesse accomodarsi l’ex azzurro Maurizio Sarri, non è da escludere che Jorginho possa essere una richiesta ad Abramovich. IL futuro del centrocampista italo-brasiliano sembra essere sempre in bilico, ma sicuramente lontano da Napoli.

Situazione diversa, invece, quella che riguarda Sepe e il Parma. Con l’arrivo di Meret e Karnezis lo spazio per lui si è chiuso e non di poco, quindi si è cercata una soluzione che gli garantisse un maggiore minutaggio. La piazza della neopromossa Parma rappresenta una grande occasione di riscatto per il portiere napoletano che partirebbe con la formula del prestito con diritto di riscatto a 5 milioni e controriscatto a 5,5 milioni.

Dopo queste operazioni il lavoro del d.s. Giuntoli è quello di piazzare i calciatori in esubero e i giovani da mandare a fare esperienza. Il primo è Leandrinho, destinato al prestito in Brasile, all’Atletico Mineiro. Ancora Parma potrebbe essere la destinazione di Grassi, mentre su Ciciretti è forte l’interesse del Genoa. Fuori dai piani azzurri Machach che si cercherà di piazzare in prestito, mentre Luperto verrà valutato a Dimaro. In difesa uno tra Chiriches, Tonelli e Maksimovic lascerà Napoli.

Sui giovani ritroviamo Roberto Insigne sul quale c’è l’interesse del Benevento, mentre su Tutino c’è il Pescara, il Carpi e il Cosenza. I calabresi neopromossi in Serie B sono interessati anche ai giovani Palmiero e Anastasio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.