Pavoletti-Fiorentina, molto più di un’ipotesi

Per il mercato del Napoli in divenire, l’attacco rappresenta più che una certezza. Il collaudato tridente dei ‘tenorini’ Insigne-Mertens-Callejon fa dormire sonni tranquilli a Maurizio Sarri.

Il pieno recupero di Milik e l’ormai imminente arrivo di Ounas, obbligano il ds Giuntoli ad operazioni prettamente in uscita.

Pavoletti-Napoli: addio senza rimpianti(?)

E’ il caso di Giaccherini, con la valigia in mano da un pezzo, ma anche e soprattutto di Leonardo Pavoletti. L’attaccante livornese classe ’88, arrivato a gennaio per 18 milioni più bonus, è già tra i principali indiziati a lasciare Napoli in questo mercato estivo.

Con appena 10 presenze e nessun gol all’attivo, l’ex Genoa è scivolato in fondo alle gerarchie offensive di Sarri. Il ritorno dall’infortunio di Milik, poi, ha ulteriormente chiuso le porte a colui che era stato scelto proprio per ravvivare l’attacco partenopeo.

Ma è l’esplosione quasi inattesa di Mertens, ad inizio dicembre, che ha cambiato le carte in tavola. Dopo la breve apparizione all’esordio in Coppa Italia, contro lo Spezia, Pavoletti non si è saputo imporre in campionato nelle poche chances concessegli da Sarri.

Benché si sia ben amalgamato all’interno dello spogliatoio azzurro, per via del suo carattere goliardico, l’ex Genoa non può certo ritenersi soddisfatto della sua seconda parte di campionato.

Ed è così che, ben presto, per Pavoletti si sono aperte le porte della cessione. Benevento e Spal le prime a strizzare l’occhio al calciatore, ma l’elevato ingaggio e le richieste della società azzurra hanno fatto desistere le due neopromosse.

Pavoletti-Fiorentina, altro che suggestione

Nelle ultime ore, invece, sembra però prendere corpo un’ipotesi tutt’altro da scartare: la Fiorentina. Con il probabile addio di Kalinic, la dirigenza viola avrebbe infatti individuato proprio Pavoletti come sostituto della punta croata.

Sebbene abbiano caratteristiche diametralmente opposte, ‘Pavoloso’ potrebbe ben inserirsi nel 4-3-3 di Pioli, agendo da unico riferimento centrale. Modulo che lo ha esaltato particolarmente nell’esperienza al Genoa, il quale gli ha poi fruttato l’approdo a Napoli.

Per ora sono solo voci ma, con la giusta offerta, Pavoletti e la Fiorentina potrebbero presto dirsi ‘sì’.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.