Pescara, sempre più possibile una collaborazione di mercato tutta argentina

Il Pescara continua a lavorare per costruire la rosa della prossima Serie B. Nelle scorse settimane si è parlato molto di una serie di operazioni legate al Sudamerica. L’ipotesi è più viva che mai e si lega, in particolare, al Newell’s Old Boys. Con gli argentini potrebbe aprirsi una collaborazione importante per portare in Italia diversi giovani.

Recente molto sudamericano. Negli ultimi anni, la società di Sebastiani ha portato in casa propria diversi atleti da quella zona. Nel 2013, infatti, il Delfino ha tesserato Nicolas Bianchi Arce, difensore proveniente dal San Lorenzo, ma lui non trovò molto spazio in A. Nella stessa stagione, dall’Atletico Nacional, arrivò Juan Fernando Quintero.

Il centrocampista colombiano fece tanto bene in Italia che, un anno dopo, fu acquistato dal Porto. Nel 2015, in prestito dal River Plate, arrivò il difensore Luciano Abecasis, ma tornò presto in Argentina. Dai Wanderers fu prelevato il centrocampista Lucas Torreira, attualmente alla Sampdoria. Per arrivare, infine, ad Acosta e Cubas, arrivati dal Boca Juniors nelle ultime due stagioni.

Lavorando per il futuro. Stando alle notizie recenti, dal Newell’s potrebbero arrivare almeno quattro ragazzi. Starà a Zeman, poi, decidere se tenerli o meno in rosa. Il primo nome è quello del difensore Franco Escobar, uno dei più probabili destinati agli abruzzesi. Altri giovani nel mirino dei ds Pavone e Leone sono l’attaccante Fertoli ed i centrocampisti Elias ed Emiliano Franco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.