Venezia, rispunta Ardemagni per l’attacco. Ma il mercato potrebbe chiudere senza botti

La società vuole piazzare il colpo last-minute, puntando tutto sull’attaccante già blindato dall’Avellino. A 24 ore dalla chiusura del mercato sarà difficile imbastire altre trattative

Firenze, Litteri e poi forse basta così. Il mercato chiude domani alle 23, ma per il Venezia potrebbe essere già terminato (anche in uscita, l’unico che potrebbe ancora muoversi è Fabris, vicino al Padova). La pazza idea Denis si sta sgonfiando in un nulla di fatto, le altre piste già sondate dagli arancioneroverdi non hanno portato ad ulteriori risvolti.

Almeno in un caso però la società non vuole darsi per vinta. Il pressing totale su Matteo Ardemagni, già corteggiato a lungo sotto le festività natalizie, dice che portare un secondo attaccante agli ordini di Inzaghi è un obiettivo ancora vivo. Piccolo grande intoppo: rispetto a un mese fa l’Avellino non sembra aver cambiato idea riguardo all’eventuale cessione del suo bomber. E difficilmente lo farà da qui a domani, senza avere il tempo materiale per rimpiazzarlo. La sensazione è che il Venezia ci proverà fino in fondo, ma con poche chances di mandare in porto l’affare.

Una strategia tutto sommato chiara da parte della dirigenza: se arriverà qualcuno sarà un top player. Altrimenti a posto così. Anche perché il secondo centravanti, gli arancioneroverdi, potrebbero averlo ritrovato in casa. Si chiama Alexandre Geijo e contro il Cesena ha dimostrato di poter essere ancora al centro del progetto e dell’attacco lagunare. Al Venezia serve qualcuno che segni e lo spagnolo ha parlato con un gol da tre punti: se troverà continuità potrebbe far presto dimenticare quei botti di fine mercato che probabilmente non saranno arrivati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.