Parola all’esperto: Andrea Liguori racconta Baptiste Santamaria

Baptiste Santamaria, 24enne centrocampista dell’Angers, negli ultimi giorni è stato accostato al Napoli di Carlo Ancelotti. Un nome nuovo che sembrerebbe stuzzicare Giuntoli e De Laurentiis, alla ricerca di un vice Allan da consegnare al tecnico azzurro.

ZonaCalcio.net, per parlare del classe 95 francese, ha raccolto in esclusiva le dichiarazioni di Andrea Liguori, esperto di calcio d’Oltralpe e suo tecnico al Tours. Ecco le sue parole.

Le caratteristiche – “Santamaria ha una struttura fisica discreta ed una muscolatura nervosa ed accentuata, con facilità di corsa ed una buona forza di base. Ha un ottimo spunto in progressione ed una buona accelerazione, soprattutto nei primi appoggi. Gode di una discreta velocità che, dopo i primi 10/15 metri, perde in qualità. Le capacità aerobiche, ed il recupero veloce, lo rendono un moto perpetuo per tutta la durata del match. Inoltre, ha grande agilità ed un ottima coordinazione. Il ragazzo ha ottimi fondamentali ed una tecnica discreta, soprattutto per il suo modo di giocare semplice e lineare.

Ha doti di palleggiatore ed eccelle nel fraseggio, con una buona conduzione della palla ed un calcio pulito e preciso. Grazie a delle sufficienti doti balistiche, si destreggia bene nel cambiare gioco e nelle conclusioni in porta dalla media/lunga distanza, anche se deve migliorare nella rapidità di esecuzione. Abile nel gioco aereo e discreto in acrobazia, ha un tackle robusto e deciso che usa senza mezzi termini.

Caratterialmente ha una naturale predisposizione al sacrificio, mentre mentalmente parliamo di un calciatore dotato di acume tattico, di buona personalità e di un’alta carica agonistica”.

In campo – “È un centrocampista centrale, classico metronomo della squadra, che si sacrifica in fase di copertura. dando continuo sostegno al compagno in difficoltà. Sporca tutte le linee di passaggio destinate agli attaccanti avversari e da centimetri e concretezza alla propria difesa sulle palle alte. In fase di possesso palla, invece, è molto utile nella costruzione e nella distribuzione del gioco, potendo servire ugualmente un compagno in profondità o cambiando gioco. Il suo apporto nella conquista della seconda palla e  nel dare presenza al limite dell’area di rigore avversaria, quando la propria squadra si spinge in avanti, è notevole. Non disdegna di calciare in porta tutte le volte che si presenta l’opportunità”.

La redazione di ZonaCalcio.net ringrazia il tecnico Andrea Liguori per la disponibilità e cortesia.

Antonio Di Martino

Studente di Economia Aziendale, diplomato in ragioneria, con la passione per il calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.