Del Col a ZC: “Felice di far parte di questo Siracusa, Pazienza un punto di riferimento. Ott, Lautaro e Melillo grandi amici. Meza un modello da seguire”

Mariano Del Col è uno dei calciatori che maggiormente si sta mettendo in mostra nel Girone C, il suo apporto e la sua grinta lo rendono un punto di riferimento per un Siracusa che ha tanta voglia di rilanciarsi in questo campionato.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Mariano De Col, il quale si è soffermato sulla sue sensazioni in merito al campionato di C, sul progetto Siracusa e su tanto altro.

Serenità e tre punti – “Dopo due sconfitte consecutive, ci siamo sciolti e rassenerati, acquisendo con il passare dei minuti fiducia in campo, ed ottenendo tre punti fondamentali.”

Adeguarsi – “Credo che il più complesso sia alle spalle, abbiamo superato lo scotto di inizio campionato, adeguandoci ad una categoria che presenta innumerevoli difficoltà. Inoltre finalmente ci stiamo amalgamando come un vero gruppo.”

Pazienza – “Stiamo conoscendo il nuovo mister, che già ci sta trasmettendo il suo credo calcistico, per noi rappresenta un punto di riferimento, dal quale possiamo solo imparare.”

Matera – “Ha bisogno di punti, e sicuramente ci aspetterà una partita ostica e molto dura, vincerà chi avrà più fame.”

Pagana – “Pagana è stato fondamentale per me, mi ha dato una grossa mano quando non conoscevo la lingua. Devo solo ringraziare per come si è comportato nei miei confronti, ci sentiamo spesso, è sempre molto interessato alle vicende dei suoi ragazzi.”

La chiamata – “In Argentina è molto difficile fare la carriera di calciatore, visto che le difficoltà economiche che vive il paese, pertanto quando mi è arrivata la chiamata dall’Italia non ci ho pensato un momemto.”

Legame- “Con Lautaro Fernandez, Melillo e Facundo Ott sono cresciuto insieme al Boca, è motivo di grande soddisfazione ritrovarsi tutti insieme in Italia. È davvero forte il nostro legame che si è anche tra le nostre famiglie.”

Superclasico – “Sono fortemente legato alla maglia dell’Indipendiente, quindi mi auguro che il record di 7 coppe Libertadores non venga messo a rischio da una vittoria del Boca, inoltre sono un ammiratore del calcio professato da Gallardo.”

Modello – Mi piace molto Meza, giocatore dell’Indipendiente, recente protagonista nello sfortunato mondiale di Russia.”

La società — “È importantissimo soprattutto per chi è tanto lontano di casa poter far affidamento su un presidente come Ali, che non ci ha fatto mai mancare nulla, e su una dirigenza capace e molto attenta.”

Obiettivi – “Voglio realizzare delle ottime preparazioni per contribuire a realizzare gli obiettivi del Siracusa, mi piacerebbe creare un bel legame con la tifoseria, che possa essere orgogliosa ed identificarsi nel nostro credo calcistico.”

Melillo – “Mi ha fatto strano affrontarlo con la maglia della Vibonese, ma è stato bello vincere contro di lui in questo campionato ed incontrarlo proprio il giorno del suo compleanno. Tra di noi esiste una profonda amicizia.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.