ESCLUSIVA – Pasquale Casale a ZC: “Vigorito un grande uomo, costruirà una buona squadra per la A. Stadio? Sono sicuro che si giocherà al…”

La redazione di zonacalcio ha intervistato in esclusiva Pasquale Casale.

L’ex calciatore del Benevento ha manifestato tutta la sua soddisfazione per la promozione delle ‘Streghe’ in Serie A, soffermandosi sulla figura del presidente Vigorito.

Benevento-Carpi –Ero allo stadio in quella magica serata della sfida contro il Carpi. La cosa che mi ha colpito profondamente era la partecipazione femminile al seguito della squadra, segno di come l’impresa del Benevento abbia coinvolto l’intera città. L’atmosfera che si percepiva era di cauto ottimismo, ma di grande gioia. C’era come la sensazione che in molti sugli spalti si sentissero già appagati e soddisfatti solo per aver avuto la possibilità di assistere ad un momento del genere. Poi, dopo la vittoria, si sono scatenati i festeggiamenti ed il centro è stato preso d’assalto.

Un’immagine che dimenticherò difficilmente è l’emozionante corsa attorno al rettangolo di gioco di Vigorito, il quale, rischiando un infarto, ha omaggiato lo stadio. Sono estremamente felice anche per lui che ha dimostrato di essere un grande uomo, prima che un grande presidente, ed ha avuto modo di dedicare la vittoria al fratello.

Da ex giocatore e tifoso del Benevento è stata per me motivo d’orgoglio vedere la squadra trionfare, da spettatore è una delle mie prime gioie.”

Le prospettive  – “Non per vantarmi, ma io credo di essere stato l’unico ed il primo a pronosticare un salto di qualità in breve tempo del Benevento. Il mercato della Lega Pro è un mercato ristretto dove contano quasi esclusivamente le proprie risorse economiche, per molte società limitate. Quello della B e della A, invece, è un mercato libero dove, oltre alla disponibilità economica. contano anche l’organizzazione e la gestione del club. Vigorito ha dimostrato di avere le capacità di fare bene in  entrambe le categorie in cui finora il Benevento ha militato e suppongo che faccia lo stesso in questo nuovo palcoscenico.”

Giocatori da trattenere – “A mio avviso il gruppo base della squadra è da mantenere. Nonostante l’approccio con la Serie A potrebbe essere deleterio per alcuni di loro, io credo che i vari Viola, Lucioni, Ceravolo vadano verificati ma abbiano tutte le carte in regola per fare bene. Sarà necessario, senza ombra di dubbio, qualche innesto di categoria, specialmente nei ruoli di metà campo e difesa, dal momento che la squadra deve competere con squadre dal grande potenziale offensivo.”

La svolta della stagione –Fin dall’inizio il Benevento ha dato un’accelerazione importante al suo cammino, dimostrando di potersela giocare alla pari con tutti. Ma la partita che io reputo decisiva è proprio l’ultima di campionato, contro il Frosinone. Quel gol di Ceravolo siglato allo scadere credo abbia costituito la svolta dell’intera stagione e che ha conferito fiducia alla squadra e all’ambiente.”

Questione stadio –Il Benevento giocherà nello stadio di sua proprietà. Nella peggiore delle ipotesi la squadra disputerà le prime giornate di campionato all’Arechi, ma poi sono convinto che le verrà accordato il permesso di ospitare le avversarie al Vigorito. D’altronde su questo campo ha giocato, non molti anni fa, anche il Napoli dunque è un problema destinato a risolversi.”

 

La redazione di zonacalcio.net ringrazia il signor Pasquale Casale per la disponibilità e la cortesia
La riproduzione, totale o parziale, dell’intervista è concessa solo previo consenso della redazione di zonacalcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.