Guercini a ZC: “Mengoni contento del rientro. Il Foggia si riprenderà”

In esclusiva a Zonacalcio.net è intervenuto l’agente Fifa Stefano Guercini. Procuratore di Andrea Mengoni e Francesco Deli, ci ha parlato dei momenti diversi che stanno attraversando Ascoli e Foggia.

Guercini, Mengoni è rientrato martedì in campo, acclamato dai tifosi

“L’ho sentito ed era molto contento di essere finalmente tornato a disposizione. Soprattutto per dare una mano ai propri compagni, e la vittoria sullo Spezia lo ha reso ancora più orgoglioso. E’ stato sempre un professionista serio, i tifosi gli hanno riconosciuto l’impegno che ha sempre messo in campo per difendere i colori bianconeri. Anzi era contento anche delle belle parole che anche i mister hanno speso per lui, segno di stima reciproca. Si sente importante per questa squadra, e non c’è medicina migliore per un calciatore. Insomma ora dovrà recuperare la forma ottimale, continuando a giocare”

Ascoli in serie utile da 6 giornate, con il duo Maresca-Fiorin che hanno un piano ben preciso. Gioco corale attraverso il possesso palla, senza mai buttare la sfera

“La partita contro lo Spezia è stata molto eloquente in questo senso. Un primo tempo in cui l’Ascoli ha provato a scardinare la difesa degli avversari. Ma il possesso palla forse troppo lento ne ha limitato l’efficacia. Poi nel secondo gli spazi si sono aperti e l’aumentare della fluidità di gioco ha giovato al Picchio, che ha vinto meritatamente la partita. Ora le uniche due ‘pecche’ sono in primis dover aumentare la velocità della manovra quanto prima. Secondo far in modo di gestire al meglio una situazione di vantaggio. Perchè far riaprire agli avversari una partita già ampiamente chiusa non deve accadere. Ma questo poi man mano con l’esperienza si riuscirà a gestire anche quello. Però effettivamente l’Ascoli sta provando a giocare il suo campionato offrendo in campo la prestazione, e credo che i tifosi l’abbiano capito. Incitando a più riprese la squadra. Peccato per alcuni pareggi di troppo, dove si sarebbe anche potuto portare a casa il bottino pieno. Altrimenti ora il Picchio sarebbe nella zona playoff”

Guercini, dall’altra invece il Foggia di Stroppa sta incontrando più difficoltà del dovuto

“Già, e non me l’aspettavo. Per me il Foggia è costruito bene, e sotto il punto di vista del gioco ha sempre ben figurato in campo. Apparte il parma, anche contro il Pescara credo che la prestazione offerta da tutti i giocatori sia stata ottima, nonostante i cinque gol presi. Ora credo che Parma sia stato solo un incidente di percorso. Essere riacciuffati dal Cesena ha moralmente fatto scendere l’autostima. E ritrovarla dopo tre giorni non è facile. Stroppa dovrà essere bravo a recuperare mentalmente i suoi uomini. Per fortuna il campionato di Serie B ti dà la possibilità di recuperare nel giro di due partite, il divario di dieci punti tra la prima e l’ultima sono niente. Ritrovare fiducia, con qualche accorgimento tattico, sono sicuro che il Foggia sia una squadra che può ambire alla zona playoff. Diamo a Stroppa tempo, ci vuole pazienza, ma sono certo che troverà la giusta quadra”

Guercini, ad inizio anno l’alibi di una squadra che doveva acquisire esperienza in Serie B. Ma anche l’Ascoli ha molti giovani provenienti dalla terza serie, eppure tante problematiche non le riscontra

“Infatti l’alibi dell’esperienza centra fino ad un certo punto. Tante squadre sono passate dalla C alla A nel giro di due anni con giocatori che tutto avevano fuorchè l’esperienza necessaria per affrontare categorie superiori. L’Ascoli sta cercando di ovviare al problema attraverso la coesione del gruppo. Tutti cercano di darsi una mano, anche se non è sempre facile. Un calciatore, se vuole arrivare a centrare degli obiettivi, deve avere la giusta fame in campo. La testa e la voglia di arrivare devono sempre prevalere su tutto. Perchè un dettaglio su una mancata qualità, la forma fisica o l’esperienza, su quello si può lavorare e migliorare. Per il resto sta all’atleta. Io credo che sia ancora presto per dare giudizi definitivi. Ascoli e Foggia attraversano momenti diversi, ma sono sicuro che Stroppa saprà trovare la ricetta giusta per far girare le cose per il verso giusto”

RAFFAELE PISANIELLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.