Mattia Bonetto a ZC: “Mi dispiace per il Prato, contento di aver trovato continuità. L’esperienza all’Inter è stata fondamentale, tifo per il Südtirol”

Mattia Bonetto, prodotto del vivaio dell’Inter, è uno dei talenti che maggiormente si è messo in mostra, seppur nella sfortunata stagione del Prato questo prospetto ha giocato con una certa continuità dimostrando di poter dire la sua tra i professionisti.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Mattia Bonetto, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sulla sua stagione, sugli obiettivi futuri e su tanto altro.

La stagione – “Dopo la scorsa stagione segnata dalla pubalgia, ho trovato maggiore continuità, avrei voluto fare di più, purtroppo non è andata per il verso giusto vista la retrocessione del Prato. L’unico aspetto positivo è che finalmente ho trovato una costanza di rendimento.”

Prato – “Eravamo tutti giovani, una società che punta molto sui ragazzi, il Prato allestisce sempre compagine ricche di prospetti, con il mister mi sono trovato bene.”

Inter – “E’ stata importantissima, visto che ero reduce da una stagione in D, sono stato teletrasportato nel calcio vero, mi sono tolto tante soddisfazioni nelle giovanili dell’Inter. Ho fatto qualche allenamento con la prima squadra con una panchina in Serie A.”

Esempio – “Palacio mi dava spesso consigli in allenamento.”

Seconde squadre – “Potrebbe essere un’agevolazione per i ragazzi che escono dalla primavera, che possono formarsi nel proprio ambiente confrontandosi con quello professionistico, però dall’altro canto non hai il confronto con un spogliatoio ricco di veterani.”

La prima partita – “La prima partita tra i professionisti con la Reggiana contro il Bassano è stata una sfida che mi è rimasta impressa, dove credo di aver offerto una grande prestazione.”

Vecchi – “E’ stato il mio primo mister, mi ha lasciato davvero tanto.”

Amichevole – “L’amichevole contro la Francia è stata un’esperienza fantastica, considerato che mi sono confrontato con i migliori calciatori della mia età.”

Futuro – “Ho un obiettivo, per arrivarci devo pedalare, lavorare molto, testa bassa e provarci. Voglio trovare maggiore continuità così da mettermi in mostra.”

Play-off – “E’ dura, tifavo per la Reggiana. Ora simpatizzo per il Südtirol, vista la vicinanza a casa.”

ZonaCalcio ringrazia Mattia Bonetto e l’Area Comunicazione Prato per la cortesia e disponibilità. Riproduzione riservata: l’intervista può essere riprodotta integralmente o parzialmente su autorizzazione della Direzione di ZonaCalcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.