Montervino a ZC: “A Napoli è finito un ciclo. Petagna? E’ un ottimo giocatore, ma…”

L’ex capitano ha poi aggiunto: “Con il Nola stiamo facendo un’ottima stagione”

Abbiamo intervistato in esclusiva per Zonacalcio.net, l’ex capitano e centrocampista del Napoli, Francesco Montervino. Con lui si è parlato dell’attuale situazione degli azzurri, di mercato e della sua attuale avventura come dirigente del Nola. Ecco quanto dichiarato:

Mercato difensori, perché il Napoli non cerca un centrale: “Evidentemente il Napoli pensa di non avere un’emergenza in quel ruolo. Forse perché con Koulibaly e Maksimovic sulla via del recupero, e con Di Lorenzo che riesce ad adattarsi in quella posizione, non c’è bisogno di inserire un ulteriore elemento. Inoltre, non dobbiamo dimenticarci di Luperto, che al momento rappresenta un buon profilo su cui puntare”.

Napoli in cerca di un centravanti: Petagna è un calciatore che sta facendo molto bene con la Spal. E’ molto forte fisicamente, aiuta molto a far salire la squadra. Inoltre, è dotato anche di buona tecnica. È sicuramente un profilo interessante. Sicuramente ha caratteristiche diverse da Pinamonti, che al momento forse rappresenta un piano B. Ci può stare che il Napoli lo cerchi. Ora bisogna capire una cosa: serve a completare il reparto, o il Napoli può ripartire da lui?”

Callejon, Mertens e Koulibaly: “In merito a quanto successo, penso sia finito un ciclo. Ora bisogna capire chi può far ancora parte di questo progetto e chi no. Sicuramente, in questo senso il dato anagrafico ha un certo peso. Penso, dunque, che Koulibaly abbia maggiori chance di restare a fine campionato. Anche se, sul mercato, potrebbe fruttare un bel incasso da reinvestire. Mertens, come Callejon, andrà via a fine anno, a parametro zero. Secondo me è un qualcosa di fisiologico, che prima o poi doveva accadere. Purtroppo, però, il momento è arrivato proprio quando il Napoli sta soffrendo un po’ la classifica”.

Napoli in ripresa. L’operato di Gattuso: “Tra le ultime prestazioni del Napoli, l’unica che mi fa storcere il naso è quella contro la Fiorentina. La partita più strana e brutta in assoluto. Per questo non sono ancora convinto al 100% che il Napoli sia tornato. Allo stesso tempo, però, penso che Gattuso stia facendo un ottimo lavoro. E’ un allenatore preparato tecnicamente e tatticamente, che fa del carattere la sua arma migliore. L’ho sempre detto e pensato”.

Dove può arrivare il Napoli? I prossimi impegni: “Ho apprezzato Gattuso in conferenza quando ha detto che il Napoli deve raggiungere i 40 punti. Io, in realtà, sono meno pessimista di lui e dico che il Napoli possa arrivare anche in Europa League, che dista appena 4 punti (il Cagliari è a quota 31 punti, ndr). Fondamentali saranno, ovviamente, i prossimi impegni. Prima di tutto il Napoli deve pensare alla Samp, poi al Lecce. Dopo di che lo scontro diretto contro il Cagliari. Step by step”.

Nola: “La nostra è una squadra molto giovane, costruita per una tranquilla salvezza. Domenica abbiamo ottenuto un ottimo risultato fuori casa (2-1 contro il Roccella, ndr). Attualmente siamo 7 punti sopra la zona playout. Una buonissima stagione finora, siamo molto fiduciosi”.  

 

La redazione di Zonacalcio.net ringrazia il sig. Montervino per la sua cortese disponibilità.

La riproduzione, totale o parziale, dell’intervista può essere realizzata solo dietro autorizzazione della direzione di Zonacalcio.net

Francesco Cipriani

Studente di legge e aspirante giornalista. Appassionato di calcio e di sport in generale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.