Massimo Palanca a ZC: “Per il Catanzaro ci vorrà del tempo ma non bisogna deprimersi, il Rende sta seguendo una linea precisa”

Un legame indissolubile è quello che unisce Massimo Palanca al Catanzaro, un binomio vincente e romantico che ha scritto grandi pagine di storia calcistica che oggigiorno sarebbe difficile solo immaginare. Una piccola realtà che sfidava le grandi della vera Serie A grazie alle giocate spettacolari del suo O’Rey, alias Massimo Palanca. In esclusiva ai microfoni di ZonaCalcio.net Palanca si è soffermato sulla recente sconfitta del Catanzaro contro il Rende, sulla crisi del calcio italiano e su tanto altro.

Catanzaro – “Per il Catanzaro ci vorrà del tempo, soprattutto nelle prime giornate è normale che siano alti e bassi. Non bisogna però per ogni risultato deprimersi o esaltarsi, forse alla compagine calabrese manca un finalizzatore  che possa raggiungere la doppia cifra.”

Rende – “Il Rende sta seguendo una linea precisa, aggiungendo ad una rosa ben amalgamata qualche innesto mirato, e ciò sicuramente ha fatto la differenza nella sfida contro il Catanzaro.”

Calcio italiano – “Il calcio sta perdendo di credibilità, è diventato la terra di nessuno, si sente l’assenza di una governance stabile.”

Serie C – “In Serie C è molto difficile programmare e riformare il tutto, purtroppo in tal senso ci vorrà del tempo.”

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.