Pauluzzi a ZC: “Tuchel potrebbe giocare a tre in difesa, il Napoli può fare male in contropiede. Matuidi un rimpianto per il Psg, Cavani non si muove a gennaio”

Valentin Pauluzzi, corrispondente per l’Italia del prestigioso quotidiano francese L’Équipe, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di ZonaCalcio.net, sul prossimo e decisivo incontro di Champions League che vedrà di fronte il Napoli al Paris Saint Germain.

La tattica di Tuchel – “Tuchel potrebbe sorprendere Ancelotti questa volta, schierando la difesa a tre, e sfruttando il tridente offensivo Neymar-Mbappe-Di Maria, considerate le condizioni non ottimali di Cavani.”

Contropiede – “Il Napoli potrà sfruttare la necessità del Psg di fare punti, giocando di contropiede, visto che contro l’Empoli Mertens ed Insigne in tal senso sono stati davvero letali.”

Nessuna preoccupazione – “Non mi soffermerei sulle piccole disattenzioni difensive del Napoli viste contro l’Empoli, basti pensare che venerdì mancavano Albiol e Mario Rui, e credo con il Psg Maksimovic ritornerà al ruolo di terzino destro.”

Rimpianto – “Rispetto ad altri casi Tuchel ha avuto un atteggiamento diverso nei confronti di Verratti, schierandolo in campo in Ligue 1, certo il centrocampo a due con Rabiot si presenta un pò leggero, considerato anche che il solo Di Maria dei tre davanti rientra. Al Psg manca uno come Matuidi, infatti la sua cessione ha suscitato non pochi rimpianti, credo che la società proverà ad intervenire a gennaio per coprire tale lacuna.”

Cavani – “Cavani si era allenato regolarmente prima della sfida di campionato, pertanto credo che sarà disponibile per Napoli. Sicuramente l’uruguagio non sente la fiducia dell’ambiente, e di questa situazione lo stesso si sta stufando. Con Neymar il rapporto è molto complicato, infatti solo nell’ultimo turno di Champions League i due sono passati il pallone. Difficilmente partirà a gennaio, se ne parlerà in estate quando l’attaccante avrà un solo ulteriore anno di contratto con il Psg.”

Hamsik – “Hamsik è un ragazzo dalle idee chiare, si è adattato nel nuovo ruolo soprattutto nel modulo 4-4-2 studiato da Ancelotti. Non sono se arriveranno delle offerte dalla Cina, ma in Francia ci sono giocatori interessanti in quel ruolo come il centrale danese del Bordeaux Lerager.”

Ancelotti – “E’ un personaggio dal valore indiscutibile, la società nonostante quanto abbia fatto sicuramente questo tecnico, non l’ha trattenuto come del resto nemmeno i media francesi, incredibilmente, l”hanno apprezzato come si deve.”

La coppia – “Mi aspetto di vedere in attacco la coppia Insigne e Mertens, non danno punti di riferimento, non ho condiviso l’eccessive critiche nei confronti del reparto offensivo del Napoli dopo la sfida contro la Roma.”

La partita più difficile – “Il Psg si ritrova con le spalle al muro, dovrà fare punti al San Paolo, lasciando il fianco ai contropiedi del Napoli. E’ sicuramente una delle partite più importanti della storia recente del Psg, nonostante in campionato stia battendo qualsiasi record.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.