Pietro Balzano Prota a ZC: “Non escludo un grande colpo. Su Torreira e i nuovi acquisti…”

Direttore di Radio Rossonera e collaboratore per contenuti Milan per il sito SportMediaset, Pietro Balzano Prota è tra le figure più apprezzate dai tifosi rossoneri e non solo per la dedizione, la cura e l’attendibilità con cui divulga anche e soprattutto news di mercato.  In esclusiva a zonacalcio.net si è soffermato sui nuovi acquisti del Milan e le prossime mosse, sia in entrata che in uscita, che la società potrebbe fare.

Ambizione della società e progetto stadio – “Ieri a Milanello abbiamo avuto un incontro con Boban che ha spiegato i piani e le strategie del club. Il Milan vuole prendere giocatori di qualità, non subito top player come ad esempio Modric, ma si vuole innalzare la qualità e dare a Giampaolo la tipologia di giocatori richiesti. Boban è stato chiaro. La società ha grandi ambizioni altrimenti non avrebbe lasciato la FIFA. C’è la volontà di costruire questo nuovo impianto con l’Inter e resto dell’idea che un nuovo impianto sia propedeutico per aumentare i ricavi e aiutare il Milan a tornare in alto”.

Theo Hernandez – “E’ un giocatore interessante. Terzino sinistro che ha bisogno di giocare, dato lo scarso utilizzo col Real Madrid. Un po’ meglio con la Real Sociedad lo scorso anno. Al netto di questo, è un profilo voluto da Paolo Maldini quindi dovrebbe essere una garanzia”.

Krunic e Bennacer – “Ho enorme curiosità di entrambi. Krunic ha ottime qualità: può fare sia la mezzala che il trequartista e lo vedo bene nel gioco di Giampaolo. Bennacer è decisamente interessante. Ha grandi qualità e sta facendo bene in Coppa d’Africa. Il più pronto? Non ne vedo uno dei due più pronto, ma entrambi giusti per la tipologia di Milan che vuole creare Giampaolo”.

L’ennesima visita di Alessandro Lucci (agente Suso e Calabria) a Casa Milan – “Certamente non si parla solo del rinnovo di Calabria dato che è la quinta visita in venti giorni. Da quello che so, Lucci ha provato ad offrire Suso a parecchi club, ma non solo perché queste ultime due volte si è presentato con Serginho, suo collaboratore per il Sudamerica. La società lavora a fari spenti e sottotraccia quindi è difficile ipotizzare nomi anche in entrata ma non mi sento di escludere eventuali profili dal Brasile. Preferisco non sbilanciarmi se non ho notizie certe. In tal senso posso confermare i contatti avvenuti tra il Milan e Bentancur (agente di Torreira) fino ad una settimana fa”.

Il grande colpo – “Per farlo bisogna vendere. Ci sono molti giocatori in uscita. C’è Laxalt (su di lui Torino e Atalanta e club di Premier League), Borini (in ottica Crystal Palace), potrebbe esserci Kessie e altri. Il Milan farà qualcosa in uscita quindi non mi sento di escludere un colpo importante”. Gli intoccabili sono Romagnoli, Paquetà e Piatek”.

Sul discusso Calhanoglu – “Se dovesse seguire bene le direttive di Giampaolo può fare una grande stagione. Le capacità tecniche le ha. Deve seguire il mister e sono convinto che giocherà da mezzala, dove in effetti si è espresso meglio”.

 

La redazione di Zonacalcio.net ringrazia Pietro Balzano Prota per la disponibilità e cortesia.
La riproduzione, parziale o totale, dell’intervista è vietata senza il consenso della redazione di Zonacalcio.net.

 

Antonio Barbato

Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione presso il dipartimento di Scienze Sociali della Federico II di Napoli. Ho conseguito un attestato di frequenza per il corso base di giornalismo, presso il centro di documentazione giornalistica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.