Scianò a ZC: “Abbiamo fatto una grande stagione in un contesto ricco di avversità. Una soddisfazione entusiasmare il nostro pubblico. La proprietà del Piacenza si è subito messa a lavoro, con Franzini ci incontreremo a breve. Matteassi ds di talento”

Piacenza è stata e sarà sempre una piazza importante del calcio italiano, la sua assenza dai grandi palcoscenici ha fatto davvero male per chi ama questo sport. Un gruppo di imprenditori locali insieme ad un grande staff è riuscito nel compito non certo facile di riportare questo prestigioso club tra i professionisti. Nell’anno del suo storico centenario, tale sodalizio si è superato, realizzando comunque sia andata una stagione eccezionale.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto il direttore generale Marco Scianò, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sul campionato del Piacenza, sulle sue sensazioni personali e su tanto altro

Lottare – “Siamo tra quelli che lottano ogni giorno, cercando di offrire una qualità globale, in tal senso facciamo i complimenti a quelle società virtuose che si sono imposte in maniera sana nel rispetto delle regole, in tal senso abbiamo riconosciuto i meriti dell’Entella, che non doveva trovarsi in C, la sua mancata riammissione al campionato cadetto ha poi inciso sul percorso delle altre squadre del girone A.”

Il campionato – “Abbiamo scoperto le nostre avversarie solo a settembre, nel nostro girone sono state inserite le quattro mancate ripescate in B(Siena, Novara, Entella e Pro Vercelli), rendendo la competizione davvero di altissimo livello. Arrivare già terzi o quarti sarebbe stato mostruoso, in un contesto dove non c’è mai stata linearità, annebbiato da innumerevoli avversità, abbiamo sfiorato per ben due volte la promozione in B.”

Incontro con i soci – “Lunedì c’è stata l’assemblea dei soci che era prevista sia in caso di B, che a malincuore, sia in caso di mancato raggiungimento, avevamo già in mente due progetti differenti, e vi è un rinnovato entusiasmo da parte della proprietà che è vogliosa di dar vita ad un nuovo percorso ambizioso sulla base di due-tre anni. E’ vero, affronteremo compagini con budget più elevati, ma siamo convinti di poter colmare questo divario con intelligenza, lungimiranza e soprattutto facendo valere il peso delle idee e della programmazione. Contare su una proprietà solida e ambiziosa e su un DS di talento come Matteassi potrà essere determinante.”

Franzini – “E’ un allenatore importante, di cui nutriamo una grande stima sia per il professionista che per l’uomo. Ha raggiunto con il Piacenza risultati pazzeschi. Nei prossimi giorni ci sarà un confronto dove verranno fatte le giuste valutazioni per il futuro.”

Il pubblico – “Questa piazza ha dimostrato di avere fame di calcio e di possedere dei numeri importanti in termini di pubblico, siamo riusciti attraverso il nostro lavoro ad entusiasmare la nostra gente, e questa è stata una grande soddisfazione.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.