Giordano Signorelli a ZC: “Everton? Successo ampiamente meritato. Sul Benevento…”

Intervista a Giordano Signorelli

Una qualificazione strameritata per l’Atalanta, che con l’1-5 rifilato all’Everton stacca il pass per i sedicesimi di finale e scriva un’altra pagina storica, a coronamento di un 2017 sensazionale. La nostra redazione ha quindi deciso di intervistare Giordano Signorelli, giornalista di BergamoPost e CalcioAtalanta per commentare questo grande percorso europeo, ma non solo. Lunedì sera infatti la Dea tornerà in campo contro il fanalino di coda Benevento, in cui vorrà far valere il fattore campo.

Atalanta, qualificazione storica-Un 5-1 sicuramente impronosticabile. Anche il tifoso più ottimista si sarebbe accontentato di una semplice vittoria. Una prova di forza così, in Inghilterra, contro una squadra come l’Everton è stato qualcosa di straordinario per una realtà come l’Atalanta. Detto questo, è stato un successo ampiamente meritato, peccato solo che sia riuscita ad ampliare il divario solo nei minuti finali. La qualificazione sarebbe stata comunque in cassaforte, chiudere il discorso così però dà la possibilità di ambire anche al primo posto nel girone. Speriamo solo che la grande prova europea non si ripercuota negativamente sul match casalingo di lunedì sera con il Benevento. Gasperini però ne è consapevole quindi cercherà di spronare al meglio i suoi giocatori, che non dovranno sottovalutare l’avversario“.

Atalanta-Lione ora vale il primato-Fatto 30, facciamo 31. A questo punto un pensiero al primo posto nel girone si deve assolutamente fare. La Dea giocherà al Mapei Stadium, che molto probabilmente farà registrare il tutto esaurito. I tifosi bergamaschi infatti non mancheranno a questo altro grande appuntamento. Detto questo, non sarà una sfida semplice, perché il Lione è una delle candidate alla vittoria finale, indipendentemente dalle squadre che arriveranno dalla Champions League“.

Gasperini ha creato un grande gruppo. Chi gioca fa bene, chi entra ancora meglio-Sì, diciamo che lui ha i suoi 12-13 fedelissimi e poi ha quei 4-5 giocatori (non titolari) che vengono utlizzati più di altri. E’ il caso di Gosens, così come Cornelius. Nelle ultime gare il tedesco, personalmente, non mi era piaciuto, per cui sono contento che sia entrato con il piglio giusto, riuscendo a realizzare un bellissimo gol. Riguardo al danese invece ribadisco che secondo me è un attaccante più che valido e soprattutto rappresenta un’ottima alternativa a Petagna. L’utlizzo o meno di Cornelius dipende chiaramente da come il Gasp intende interpretare la partita. Poi lì davanti ci sono tanti giocatori difficili da tenere fuori. Cristante trequartista per esempio ha comportato all’esclusione di uno come Ilicic“.

Atalanta-Benevento, il Monday Night-E’ una sfida in cui chi ha da perdere è solo l’Atalanta. Per il Benevento ora, dopo tredici sconfitte consecutive, saranno tutte “partite della vita”. Va detto che ultimamente sono stati anche sfortunati, perché si sono visti sfumare i primi punti nell’extratime. La Dea quindi non dovrà prendere questo match sotto gamba. D’altra parte però  non dimentichiamo che l’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo è sempre stato un campo difficile da espugnare“.

Zonacalcio.net ringrazia Giordano Signorelli per la grande cortesia e disponibilità.
La riproduzione dell’intervista è strettamente riservata. Sarà possibile riprodurla, integralmente o parzialmente, previa autorizzazione della direzione del sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.