Zeman a ZC: “Ho fatto 50 anni di calcio e mi sono divertito, posso dare ancora il mio massimo impegno. Oggi i giovani sono più vecchi, a Foggia avevo trovato dei ragazzi che avevano voglia di fare”

Zdeněk Zeman è un maestro di calcio, un uomo che ha impresso in maniera indelebile le sue idee e il suo credo nelle squadre in cui si è divertito, offrendo sempre un calcio offensivo e brillante, e dando la possibilità in tutta la sua lunga ed importante carriera a tanti giovani di imporsi a grandissimi livelli. In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Zdeněk Zeman, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sul suo futuro e su tanto altro, ecco quanto emerso:

Direzione giusta – “Dipende da dove si giudica, il campionato non è stato esaltante, mentre qualcosa di buono si è visto con la nazionale, che si sta dirigendo verso la strada giusta anche per i giovani.”

Il ruolo dell’allenatore – “E’ davvero difficile per un allenatore allestire la propria squadra, prima il tecnico aveva una voce nello scegliere i propri giocatori  adesso invece contano le plusvalenze, chiedi un terzino destro e ti arriva poi un centravanti.”

Futuro – “Posso dare il mio massimo impegno, ho fatto 50 anni di calcio e mi sono divertito, attualmente mi sto annoiando, ma capisco che nel calcio ci possono essere esigenze diverse.”

Foggia – “Non erano miracoli a Foggia, ma sono contento di aver trovato dei calciatori che avevano voglia di fare e si sono divertiti, la situazione attuale della compagine pugliese non la vivo, si parla di una cessione, ma la vedo purtroppo dura soprattutto quando si parla di un club che è retrocesso.”

Giovani di oggi – “Preferivo lavorare con i giovani perchè in passato si lasciavano guidare, oggi li vedo un pò più vecchi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.