Il Milan cala il pokerissimo contro l’Austria Vienna. Decisive le doppiette di André Silva e Cutrone

La classifica sorride ai rossoneri. Almeno quella di Europa League. La formazione di Montella ha l’occasione di porre la parola fine sulla qualificazione vincendo contro l’Austria Vienna, all’andata schiantato per 5-1, e ritrovando il sorriso che sta mancando in campionato.

LA PARTITA – Il Milan parte bene, col giusto piglio ed è soprattutto sulla corsia di Rodriguez che dà la sensazione di poter essere pericoloso come testimonia il crosso tagliato dello svizzero per l’incornata di Cutrone di poco alta. Al 13′ è Biglia che dal limite ha sul destro l’occasione buona ma il suo piazzato viene intercettato da Pentz. Al 20′ gli austriaci però passano in vantaggio con Monschein che aggira Donnarumma incerto nell’uscita e con Bonucci che tenta un disperato salvataggio ma liscia la palla clamorosamente. Reagiscono subito i rossoneri e al 26′ con Ricardo Rodriguez trovano il pari che raccoglie una spizzata di André Silva e tutto solo la mette sotto le gambe del portiere. Sfiorano  il raddoppio due minuti più tardi prima Kessiè al termine di una bella azione manovrata palla a terra e poi con Biglia con un bel destro da fuori. Al 35′ arriva il raddoppio del Milan con André Silva che raccoglie la conclusione di Rodriguez avvenuta da punizione e da vero rapace la mette dentro. A tre minuti dall’intervallo anche Cutrone va in gol di testa dopo un pregevole cross tagliato di un inesauribile Borini. Dopo lo choc iniziale tutto molto facile per i rossoneri che reagiscono bene.

Ad inizio ripresa sfiora la rete Bonucci, in girata col destro, su un ottimo calcio d’angolo battuto da Calhanoglu. Ritmi bassi nel secondo tempo con Cutrone che prova ad impegnare due volte il portiere avversario. Al 63′ lascia il campo Ricardo Rodriguez tra i migliori del match, al suo posto Antonelli. Al 70′ il Milan trova il poker con il solito André Silva che riceve una scucchiaiata pregevole di Calhanoglu e si gira rapidamente incrociando di destro sul secondo palo del portiere che poteva fare meglio. Proprio allo scadere del recupero il Milan serve la cinquina con un ottimo uno-due tra Antonelli e Cutrone con quest’ultimo che salta il portiere e deposita in rete. Gara che termina senza sussulti e affanno per i rossoneri che hanno controllato a piacimento gli austriaci e con questa vittoria si assicurano la qualificazione con una partita d’anticipo e il primo posto nel girone.

Tabellino del match

MILAN (3-5-2): Donnarumma; Musacchio, Bonucci (78′ Gustavo Gomez), Zapata; Borini (73′ Locatelli), Kessie, Biglia, Çalhanoglu, Rodríguez (63′ Antonelli); Silva, Cutrone.

AUSTRIA VIENNA (4-2-3-1): Pentz, De Paula, Borkovic, Kadiri, Salamon (68′ Gluhakovic), Serbest, Holzhauser (86′ Lee), Prokop, Alhassan, Pires (77′ Tajouri-Shradi), Monschein.

Marcatori: 26′ Ricardo Rodriguez, 35′, 70′ André Silva, 42′, 90’+3 Cutrone – 21′ Monschein

Ammoniti: 23′ Musacchio – 35′ Salamon, 54′ Monschein

Arbitro: Andris Treimanis

Antonio Barbato

Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione presso il dipartimento di Scienze Sociali della Federico II di Napoli. Ho conseguito un attestato di frequenza per il corso base di giornalismo, presso il centro di documentazione giornalistica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.