Il declino Real di Lopetegui

Il tecnico è stato sostituito in panchina da Solari

Cacciato dalla Spagna ai nastri di partenza del Mondiale in Russia e l’esonero pochi giorni fa dal Real Madrid. Per Lopetegui le cose sembrano non andare proprio per il verso giusto, tanto da essere sostituito sulla panchina dei Blancos da Luis Solari.

Una parabola discendente alla quale in pochi avrebbero pensato visti i suoi trascorsi alla guida delle Furie Rosse. Se però, con la nazionale a tradirlo è stato un comportamento reputato scorretto rispetto alla Federazione, con il club sono stati i risultati scarsi ottenuti a convincere la società a mandarlo via. Il campionato infatti sembra già perso, nonostante la stagione iniziata da poco meno di tre mesi. Inoltre ci si sarebbe aspettato di più anche dal punto di vista del gioco, con i Galacticos spesso in difficoltà e mai padroni del gioco. La pesante sconfitta rimediata poi nel Clasico col Barcellona (5-1 per i blaugrana) ha letteralmente fatto infuriare Florentino Perez.

A testimonianza di ciò è la nota ufficiale con cui si comunicava l’addio dell’allenatore. Questo segnalava ampiamente il malumore del presidente ed è ampiamente specificato  quando si dice come “i risultati siano ampiamente sotto le aspettative rispetto invece al valore della rosa”. Parole dure, le quali fanno comprendere come il cambio tecnico fosse cosa inevitabile.

Inevitabile come l’addio alla Spagna. La selezione delle Furie Rosse non ha per niente digerito l’annuncio del Real Madrid a giugno quando si annunciò l’ingaggio di Lopetegui a partire dalla nuova stagione sportiva. Una sorta di tradimento, soprattutto perché comunicato poco prima del Mondiale.

Una caduta di stile, o per meglio dire, Real. Per lui si prospettano mesi difficili nonostante sia considerato come uno degli allenatori migliori in Europa. Magari potrebbe porsi proprio per lui una nuova occasione per rimettersi in gioco e riscattare le ultime due esperienze chiuse in maniera discutibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.