Il Napoli saluta Maggio tra la commozione generale

La fine del campionato di Serie A, ha portato gli azzurri a terminare con 91 punti complessivi, che però non sono valsi per la conquista dello Scudetto. Il finale di partita è stato molto emozionante, molti addii e molte lacrime sono state versate sul terreno del San Paolo. Nel consueto giro di campo finale, l’ultimo giocatore a lasciare il suolo del San Paolo è stato Christian Maggio. Il difensore azzurro ha vissuto 10 stagione in maglia napoletana e ieri ha dato l’addio al Napoli e al calcio.

L’ultimo saluto sotto la curva

Si è inchinato tante volte di fronte ai suoi tifosi per celebrare un gol e ieri lo ha fatto per l’ultima volta. Un saluto emozionante, accompagnato dalla moglie e il figlio ad ammirare la bellezza di un tifo che lo ha sempre sostenuto. In 10 stagioni è diventato una bandiera del Napoli, determinante per la squadra dentro e fuori dal campo. Mai una parola fuori posto, sempre impeccabile nel suo ruolo, ha regalato tante emozioni ai suoi tifosi in questi 10 lunghi anni. Chiude l’esperienza napoletana con 308 presenze e 23 gol, tanti per essere un difensore. Sarà ricordato da tutti per le sue scorribande sulla fascia destra che hanno messo in crisi tante squadre italiane ed europee. Nonostante l’età anche in questa stagione ha avuto molte occasioni per giocare (lo dimostrano le 20 presenze) ed è sempre stato perfetto. Al Napoli mancherà un giocatore come Maggio, già come uomo spogliatoio, si figuri come calciatore.

A 36 anni suonati ha deciso di appendere le scarpe al chiodo e di cominciare una nuova vita, perchè no ancora nel Napoli. Infatti c’è la possibilità che Maggio possa essere inserito nella dirigenza oppure nel settore giovanile così come è stato fatto in passato per altre colonne azzurre come Gianluca Grava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.