Inter, e se la vera rivelazione fosse Jovetic?

Sulle sue qualità nessuno mai ha discusso. Sulla costanza invece sì. Parliamo di Stevan Jovetic. Il Montenegrino per caratteristiche e qualità si sposa alla perfezione con il tecnico Spalletti. Il precampionato disputato sin qui è stato ineccepibile e svenderlo non sembra sia l’intenzione dei nerazzurri.

L’Inter potrebbe avere la rivelazione in casa. Nel corso della sua carriera si è evoluto. Ha cambiato il modo di porsi in campo preferendo stare adesso molto più vicino alla porta. L’idea spallettiana è quella di partire con un 4-2-3-1 modulo che esalterebbe le caratteristiche dei suoi interpreti offensivi e di Jovetic se messo alle spalle di Icardi. Sulla carta sembrerebbe troppo sbilanciato, nelle corde dell’ex Fiorentina infatti la fase difensiva non è un mantra, per questo dovrebbero sacrificarsi e non poco Perisic e Candreva e magari aggiungere al fosforo di Borja Valero un centrocampista che faccia scudo.

L’idea del tecnico è quella di rilanciare il fantasista che comunque, rappresenterebbe un’arma importante a partita in corso. Il problema è uno solo. La testa del ragazzo. Chissà che Spalletti non si reinventi anche psicologo.

Antonio Barbato

Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione presso il dipartimento di Scienze Sociali della Federico II di Napoli. Ho conseguito un attestato di frequenza per il corso base di giornalismo, presso il centro di documentazione giornalistica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.