Juventus-Spal, Ronaldo e Mandzukic regalano i tre punti ai bianconeri: è 2-0 allo Stadium

Passata la sosta per gli impegni nazionali, l’Allianz Stadium è stato oggi teatro di Juventus-Spal, gara valida per la tredicesima giornata di Serie A.

I bianconeri, reduci dalla vittoria contro il Milan, continuano a vincere e convincere. Prima il gol di Ronaldo, poi il raddoppio con Mandzukic nella seconda frazione di gara: il 2-0 odierno è la 12esima vittoria su 13 partite per gli uomini di Allegri, che confermano il primo posto in classifica e si preparano ad affrontare il Valencia in Champions League.

L’analisi del match

La Juventus, sistemata con il 4-4-2, nei primissimi minuti fatica a rendersi pericolosa ed è la squadra di Semplici ad essere molto reattiva. Al 2′ Lazzari avanza sulla fascia destra ed è Bonucci a chiudere in fallo laterale, due minuti dopo Cristiano Ronaldo prova l’apertura sulla corsia opposta per Cuadrado, ma il suo lancio è fuori misura. Al 6′ è sempre Lazzari a crossare, c’è però una deviazione e Perin anticipa Petagna in uscita. Al 9′, poi, gol annullato alla Vecchia Signora: errore di Gomis in disimpegno, Douglas Costa provoca l’autorete di Felipe con un cross, ma il pallone non era uscito dall’area di rigore sulla rimessa da fondo campo del portiere avversario. Al tredicesimo serpentina in area bianconera da parte di Fares, che viene poi bloccato da De Sciglio. Al 16′ la Madama torna avanti: Cuadrado crossa dalla destra per Mandzukic che prova a prenderla di testa, ma il traversone è troppo lungo. Tre minuti dopo occasione per Douglas Costa, tra i migliori in questa prima fase della partita: si accentra, supera un avversario e tira da fuori area, blocca Gomis. Al 22′ c’è un accenno di reazione da parte degli ospiti, ma un tiro a giro di Kurtic si spegne alla sinistra della porta difesa da Perin. Arendersi pericoloso, scoccato il venticinquesimo, è ancora Douglas Costa: altra conclusione da parte del brasiliano, l’estremo difensore avversario sfiora con le dita della mano e devia in calcio d’angolo. Al 28′, poi, tutta la classe di Cristiano Ronaldo porta in vantaggio la Juventus: il portoghese si libera dalle marcature e raccoglie con il sinistro un calcio di punizione battuto da Pjanic, è 1-0 allo Stadium. Sbloccato il match, Bentancur avanza ancora e crossa per Mandzukic, il croato però non ci arriva. Al 34′ ci prova nuovamente Kurtic: il centrocampista tira dalla distanza, con il pallone che esce non di molto. Al 38esimo primo calcio d’angolo della gara per i ferraresi: battuta corta, Fares rientra sul destro e crossa tra le mani di Perin. Un minuto dopo primo cartellino giallo della sfida, precisamente per Cionek, autore di un fallo a centrocampo su Cristiano Ronaldo. Al 41esimo la squadra di Allegri è vicina al raddoppio: dalla sinistra, Cuadrado serve Pjanic in mezzo all’area, il bosniaco stoppa, si porta la palla avanti col ginocchio e calcia forte, ma il tiro è deviato in angolo. Al 43′ Bonifazi ci prova con coraggio da fuori, Perin si mostra sicurissimo e blocca. Non vengono assegnati minuti di recupero e le due squadre tornano negli spogliatoi sull’uno a zero.

Caterina Pullia

Nata nel marzo 1999 a Lamezia Terme, studia "Comunicazione, tecnologie e culture digitali" all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Scrive di calcio e di Juventus, a cui è fortemente legata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.