La Paganese ottiene un buon pareggio con la Sicula Leonzio

La Paganese affronta, e pareggia, contro la Sicula Leonzio nella terza giornata di campionato.

Nel primo tempo partono nettamente meglio i bianconeri, che vanno in vantaggio dopo appena otto minuti di gioco con la rete firmata da Scardina, di testa, sul cross perfetto di Grillo. Al 17′ potrebbe trovare il raddoppio la Sicula Leonzio con Sicurella che ci prova col destro e sfiora la traversa. Dall’altra parte la Paganese si vede solo col tiro alto di Diop dal limite dell’area. Successivamente, prima Scardina impegna Baiocco a pochi passi dalla porta, poi Palermo, che lascia partire un bolide dal limite che non inquadra lo specchio. Sul ribaltamento di fronte, ci pensa Panariello su angolo a segnare il gol che ristabilisce la parità. Conclude così la prima frazione di gioco.

Nella ripresa passa in vantaggio la Paganese 55′. È Alberti a scaricare il pallone in rete sul cross a dir poco perfetto di Perri dalla sinistra.
Reagisce la Sicula Leonzio che ha una doppia chance nella stessa azione. Prima Scardina dall’interno dell’area di rigore, con la super parata di Baiocco, poi Palermo che spedisce alle stelle la ribattuta. Ci prova poi Lescano, subentrato nella ripresa, ma il suo colpo di testa finisce fuori. L’episodio che cambia il match all’86’. Cross dalla destra della Sicula e fallo di mano di Perri. L’arbitro decreta quindi il penalty, dagli undici metri si presenta Sicurella che non sbaglia.

IMPRESSIONI

Rispetto allo scorso anno si è vista una Paganese arrembante, che non ha avuto paura dopo il gol subito. Anzi, gli azzurrostellati sono stati bravi nel reagire, ed anche nel soffrire. Poi tanta sfortuna nell’occasione del rigore, anche se ai punti il 2-2 finale non può che essere il risultato più giusto. Si registrano ancora problemi con la retroguardia, incapace di contenere Grillo e Scardina. Davanti invece molto bene Alberti mentre delude Diop. Da sottolineare, infine, l’esordio di Calil nella ripresa. L’ex Salernitana e Livorno tocca pochi palloni, ma avrà tempo per tornare in forma e rendersi utile per la causa azzurrostellata. Chi invece non dimenticherà mai questa gara è Panariello, autore di un gol al ritorno alla Paganese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.