L’azzardo paga, il 4-4-2 di Ancelotti ha fatto impazzire il Torino

Vince il Napoli, lo fa convincendo e strapazzando letteralmente il Torino. Tre punti che permettono di issarsi all’inseguimento della Juventus e che rappresentano una boccata d’ossigeno dopo il pareggio in Champions League con la Stella Rossa.

A brillare in particolar modo è Insigne, autore di una doppietta e di una prestazione monstre. Non è però l’unico fuoriclasse, siccome Ancelotti schierando i suoi con un’insolito 4-4-2, nel quale Callejon e Verdi hanno interpretato il ruolo di esterni alti, ha completamente sorpreso tutti.

Una scelta rischiosa, un azzardo, che al contrario della trasferta di Genoa, stavolta ha pagato. Niente possesso prolungato, ma tante verticalizzazioni, passaggi che tagliano in due la difesa granata, e permettono alle stelle azzurre di poter concludere in goleada la già ricca trasferta.

L’analisi dei gol

Bastano infatti due minuti ad Insigne per sbloccare la gara. Il calciatore approfitta del pasticcio difensivo firmato Moretti-Nkoulou e scarica in rete il pallone dell’immediato vantaggio; ponendo fin da subito fine ai dubbi sulla poca verve realizzativa del suo Napoli.

Fioccano le occasioni ed il raddoppio arriva al ventesimo. Verdi prende palla sull’out sinistro del centrocampo e supera senza troppe difficoltà due avversari. L’esterno d’attacco apre ad Mertens che lascia scorrere la sfera, lanciandola in un secondo momento verso il centro dell’area per completare una sorta di uno-due allargato. L’ex Bologna è freddo davanti a Sirigu trovando la sua prima gioia stagionale.

Solo nella ripresa si fa vivo il Torino, sfruttando l’inserimento in area di Berenguer ed il conseguente fallo da rigore di Luperto. Dagli undici metri poi Belotti non sbaglia dimezzando lo svantaggio. Le sostituzioni attuate da Ancelotti sono però decisive, gli ingressi di Zielinski e Allan spezzano il ritmo della gara e arriva anche la rete che chiude i conti. Proprio Zielinski fa partire un contropiede, servendo sulla destra Callejon, lo spagnolo lascia partire un diagonale che si stampa sul palo. Sul seguente tap-in Insigne è freddo, bucando nuovamente Sirigu.

Come detto in apertura di pezzo, questo Napoli può quindi esultare, pensando ora con più tranquillità al turno infrasettimanale. Al San Paolo arriva il Parma, mentre domenica si va allo Juventus Stadium. Match di fondamentale importanza, per poter pensare di poter insidiare i bianconeri in vetta alla classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.