Ligue 1, Jouffre regala al Metz tre punti d’oro: il Marsiglia cade nell’anticipo

Beffa finale per il Marsiglia, che esce sconfitto a Metz al termine di una gara che si stava blandamente avviando verso lo 0-0. Il ko ridimensiona gli entusiasmi maturati in questa sessione di mercato, con gli arrivi di Evra e Payet arrivati sul prato del Velodrome. Sorridono invece i granata, che tirano un sospiro di sollievo portandosi momentaneamente fuori dalla zona calda (senza penalizzazione, balzerebbero al decimo posto).

La partita è stata all’insegna dell’equilibrio e, a lunghi tratti, della noia. A nulla è servito l’oltre 70% di possesso palla degli ospiti, che non hanno graffiato per tutto il primo tempo nonostante le buone iniziative di Thauvin e Doria. Al 54′ è il momento del ritorno di Payet (prova deludente per l’ex West Ham), ma a vincerla coi cambi è il Metz. Jouffre entra al 76′ e neanche 6′ più tardi su punizione disegna una traiettoria imprendibile per Pelé. Il vantaggio è comunque arrivato nel momento migliore dei padroni di casa, che hanno anche l’occasione per chiuderla con Diabaté. La reazione del Marsiglia non arriva e per Rudi Garcia cala la notte.

TABELLINO:

METZ (4-4-2): Didillon; Balliu, Bisevac, Falette, Assou-Ekotto; Nguette (dal 76′ Jouffre), Doukoure, Philips, Lejeune (dal 57′ I. Sarr); Diabaté, Vion (dal 62′ Erdinc). All. Hinschberger.

MARSIGLIA (4-3-3): Pelé; Sakai, Fanni, Rolando, Doria; Lopez, Sertic, Zambo Anguissa (dall’84’ Sanson); Thauvin (dal 54′ Gomis), B. Sarr (dal 54′ Payet), Cabella. All. Garcia.

Marcatori: 82′ Jouffre

Ammoniti: Doukoure (ME); Sakai, Fanni, Thauvin (MA).

Francesco Gottardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.