Quando il passato prevale sul presente, l’Amburo è tornato

L’ultimo turno di campionato ha regalato non poche sorprese in Germania. Se il Bayern Monaco fatica sul campo del Darmstadt, il Lipsia invece cade in casa con l’Amburgo. Questa rappresenta la vera sorpresa siccome prima della gara giocata sabato pomeriggio la squadra stazionava al terz’ultimo posto in classifica.

Pronosticare quindi un successo dei Rothosen nel match andato in scena alla Red Bull Arena sembrava impossibile. Invece gli uomini allenati da mister Gisdol hanno sovvertito i pronostici ottenendo un successo col punteggio di 0-3. Ben tre schiaffi subiti dalla favola Lipsia ed una bella boccata d’aria fresca per il più vecchio e prestigioso club situato nel punto in cui i fiumi Alster e Bille sfociano nell’Elba.

Solo 19 punti conquistati nelle 20 gare giocate, fra cui 6 nelle ultime 2 uscite. La rimonta è iniziata e si spera che possa regalare la permanenza nella categoria. Magari una salvezza tranquilla oggi per puntare ad una qualificazione in Europa il prossimo anno. Non dobbiamo infatti dimenticare che l’Amburgo è la società più antica della propria nazione  e può vantare numerosi titoli. Dal 1887 (anno della sua fondazione) ha portato a casa ben 6 Campionati tedeschi, 2 Coppe di Lega, 1 Champions League, 1 Coppa delle Coppe ed un Intertoto.

Una storia colmata da successi e che più volte in questa stagione ha rischiato di essere buttata via per una retrocessione molto vicina. Ora, dopo due vittorie consecutive, tutto sembra essersi tranquillizzato e si spera che la situazione non cambi nuovamente.

 

 

Gaetano Scotto di Rinaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.