Ronaldo ed il Pallone d’Oro, meritava la vittoria?

Lionel Messi ha vinto il sesto Pallone d’Oro della sua carriera e, ancora una volta, non sono mancati i commenti e i confronti con il suo eterno rivale: Cristiano Ronaldo.

Il numero 7 bianconero ha declinato l’invito per serata di gala di Parigi ma, nonostante ciò abbia fatto discutere, questa volta la sua assenza era quasi giustificata: ha infatti ritirato a Milano il premio come miglior giocatore della stagione 2018/2019 di Serie A, che gli è stato consegnato al Gran Galà del calcio dell’AIC.

A prescindere dalla serata di ieri, che ha solo confermato le indiscrezioni che davano l’argentino vincitore da giorni, in molti si sono chiesti se CR7 meritasse o no il Pallone d’Oro.

La risposta è, quasi certamente, no. E per confermare ciò basta solo maggiore obiettività, a prescindere dai colori che si sostengono e dalle proprie preferenze.

Il portoghese non ha vinto la classifica cannonieri in Italia così come quella degli assist, non ha vinto la Champions League e, in più, la Vecchia Signora ha fatto peggio delle ultime stagioni non vincendo la Coppa Italia. Se si vuole, poi, si può anche prendere in considerazione quest’avvio di stagione, decisamente negativo per l’ex Real Madrid. Quest’ultimo ha però conquistato la Nations League con la maglia del Portogallo a luglio e, a prescindere dalle competizioni, ha inciso eccome nel corso della scorsa stagione.

È proprio questo il punto su cui scattano i confronti con la Pulce ma soprattutto i dubbi riguardanti le classifiche/votazioni che portano alla vittoria del Ballon d’Or.

Ragionando in quest’ottica, ovviamente, a spiccare è Virgil Van Dijk. Campione d’Europa, UEFA Men’s Player of the Year e colonna portante del Liverpool e della sua Olanda. A meritare il riconoscimento, forse, era proprio lui…

 

 

Caterina Pullia

Nata nel marzo 1999 a Lamezia Terme, studia "Comunicazione, tecnologie e culture digitali" all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Scrive di calcio e di Juventus, a cui è fortemente legata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.