Uefa: sì alla quarta sostituzione

La Uefa ha aperto ufficialmente ad un’altra innovazione nel regolamento ufficiale del calcio. L’organizzazione che gestisce il calcio in Europa ha ratificato la regola che introduce la quarta sostituzione nei tempi supplementari.

La sperimentazione, stando a quanto comunicato nella nota diramata dal Comitato Esecutivo della confederazione, partirà da subito: la fase finale degli Europei Under 21 prevederà questa nuova possibilità per i Ct delle varie nazionali giovanili (compresa l’Italia di Di Biagio). La competizione è in programma dal 16 al 30 giugno. Non sarà l’unico torneo che vivrà questa novità: dal 16 luglio al 6 agosto anche le nazionali femminili impegnate negli Europei, insieme alle categorie Under 17 e Under 19, proveranno questa nuova regola.

Era stata proposta anche una seconda variante all’attuale regolamento: la classe arbitrale era intenzionata ad introdurre il cartellino rosso a tempo. Un modo per evitare, probabilmente, la pesante sanzione del calcio di rigore con annessa espulsione diretta del giocatore autore del fallo (o dell’analoga sanzione prevista per il fallo da ultimo uomo). Mozione respinta quindi, ma l’impressione  è che possa essere riproposta a breve giro di posta.

E’ stato invece stabilito che i cartellini, sia giallo che rosso, verranno mostrati anche ai componenti della panchina – non soltanto giocatori, ma anche staff tecnico, sanitario e accompagnatori – che verranno richiamati o allontanati dal campo dalla squadra arbitrale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.