Babacar, Simeone, Destro e Lapadula…ultima chance?

Nelle ultime stagioni hanno a dir poco deluso le aspettative. Questa potrebbe essere quella giusta per il rilancio?

Ormai sono diverse stagioni che si aspetta il “ritorno” di alcuni giocatori, ovviamente in senso metaforico. Eh si, perché tralasciando Simeone (forse), sono diversi anni che Babacar, Destro e Lapadula, deludono le aspettative dei propri allenatori, e non solo.

Tranne Destro, gli altri tre hanno cambiato piazza, nella speranza di ritrovare quel fiuto perduto. L’ex Roma, infatti, ha deciso di restare a Bologna. Non è mai stato un grandissimo realizzatore ma, quantomeno, l’obiettivo è quello di ritornare in doppia cifra (l’ultima volta c’è riuscito nella stagione 2016-2017.

Babacar e Lapadula, invece, hanno deciso di rilanciarsi al Lecce. Una scelta che sa veramente di ultimatum: infatti, tra le neopromosse, i salentini sono la compagine che appare meno “attrezzata” per la salvezza. Dunque, il loro sarà un compito doppiamente arduo, rispetto a quello degli altri due. Entrambi hanno espresso il massimo del potenziale in Serie B, rispettivamente con le maglie di Modena e Pescara, anche se l’attaccante senegalese vanta una stagione di A in doppia cifra (la stessa di Destro).

Infine, c’è Giovanni Simeone. Figlio d’arte, alle prime due stagione in A, con le maglie di Genoa e Fiorentina, aveva dimostrato di avere un’ottima capacità di andare a rete (12 alla prima col grifone, e ben 14 alla seconda con i viola). Dopo di che, il nulla cosmico. Nelle 36 presenze della scorsa stagione, infatti, ha messo a segno appena 6 reti. Un vero e proprio flop che convinto la dirigenza viola a lasciarlo partire in direzione Cagliari. Chissà che in Sardegna, il “cholito” non possa ritrovare se stesso, evitando di far rimpiangere l’assenza di Pavoletti.

Francesco Cipriani

Studente di legge e aspirante giornalista. Appassionato di calcio e di sport in generale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.