Bologna-Milan, rossoneri stoici che in 9 passano al Dall’Ara grazie al gol di Pasalic. Mostruoso Deulofeu

La partita del riscatto. Questa è Bologna-Milan. Due squadre che vengono da risultati negativi chi per dimenticare l’umiliazione subita sabato scorso chi per tornare a vincere dopo tre gare.

Analisi match

Inizio arrembante per i rossoneri che nei primi quindici minuti giocano e pressano con grandissima voglia. L’occasione più clamorosa capita prima a Deulofeu che dal limite a tu per tu con Da Costa colpisce l’estremo difensore rossoblù e poi Pasalic fallisce un clamoroso tap-in sparando sopra la traversa, quasi fosse un rigore un movimento. Bologna che dopo un inizio difficile prende campo e al minuto 37 cambia la partita: espulsiome per somma di ammonizioni a Paletta e rossoneri in dieci per il resto della partita. Ingenuità doppia dell’italoargentino che rende complicata una gara che sembrava essere iniziata per il verso giusto.

Inizio ripresa dai ritimi abbastanza compassati, si va a fiammate con prima i rossoblù pericolosi con Nagy che a botta sicura trova il muro rossonero e poi il Milan con Deulofeu che rientra e calcia in porta pericolosamente. Match che diventa una salita insormontabile con l’ennesima ingenuità dei rossoneri con Kucka che si fa saltare e viene espulso per doppio giallo. Al 64′ super parata di Gigio Donnarumma che respinge da pochi passi un tiro a botta sicura e tiene a galla il Milan. Il calcio è strano e il Milan va ad un passo dal gol grazie ad un grande Deulofeu, autore di una prova da urlo,che serve Pasalic che da posizione defilata soara addosso al portiere. Dal corner successivo Deulofeu colpisce la traversa direttamente dalla bandierina. Bologna che non ci sta e risponde con Destro va a centimetri dal gol su deviazione volante dopo l’ottimo cross tagliato di Krafth. Il Milan stasera però ha un giocatore tra le sue fila che è imprendibili ed è il biondino col numero 7 Gerard Deulofeu che si beve Torosidis sull’out di sinistra e la mette in mezzo dove Pasalic non può proprio sbagliare. Milan che conquista 3 punti che hanno un valore di importanza colossale e non solo ai fini della classifica. Adesso Lazio e Fiorentina per rinascere. Bologna invece in crisi nera.

Antonio Barbato

Antonio Barbato

Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione presso il dipartimento di Scienze Sociali della Federico II di Napoli. Ho conseguito un attestato di frequenza per il corso base di giornalismo, presso il centro di documentazione giornalistica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.