Conte boccia Perisic, tra richieste e dubbi: il croato finisce sul mercato

Nelle ultime settimane, Antonio Conte si è palesemente schierato “contro” alcuni giocatori della sua Inter, senza far mancare stoccate alla stessa società per quanto riguarda il mercato.

L’ultimo componente della rosa finito nella lista degli indesiderati è Ivan Perisic. Per l’allenatore, infatti, il croato non sarebbe adatto a ricoprire il ruolo che gli è stato chiesto e, a causa di questo problema di natura tattica, è quasi certo l’addio ai nerazzurri.

C’è da dire che l’ultima stagione del classe ’89 non è stata di certo tra le più positive: ha realizzato otto gol, quattro assist e il suo rendimento si é rivelato al di sotto delle aspettative e deludente. Dopo la prima ottima uscita stagionale contro il Lugano, però, sembrava l’esterno sinistro potesse trovare la sua dimensione con l’ex tecnico del Chelsea… ma non è così.

È una scelta dettata dalle esigenze della società, che dovrà monetizzare? La dirigenza milanese ha forse già trovato il sostituto? A oggi pare stiano puntando Darmian, Emerson Palmieri e Kolarov, ma non si prospettano trattative semplici. Come, del resto, non sarà semplice per Perisic trovare un nuovo club.

L’estate scorsa, reduce dal grande Mondiale giocato con la sua Croazia, era corteggiato da diversi top club europei, specie della Premier League. Negli ultimi mesi, invece, ha ricevuto solo un’offerta da parte dello Shanghai Shenhua.

Nell’estate dei ritorni e degli addii, l’ex Wolfsburg non è l’unico ad essere stato escluso da un progetto tecnico: basti pensare a Gareth Bale, completamente eliminato da Zidane, o Castillejo, Renato Sanches, Olsen, Boateng… e chiaramente i compagni Icardi e Nainggolan.

 

Caterina Pullia

Nata nel marzo 1999 a Lamezia Terme, studia "Comunicazione, tecnologie e culture digitali" all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Scrive di calcio e di Juventus, a cui è fortemente legata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.