De Laurentiis, quando il mercato non è mai una cosa semplice

Alcuni definiscono De Laurentiis come un presidente luminario, che vede più lontano rispetto agli altri. Proprio gli altri invece, credono che lui non abbia il coraggio e la voglia di investire in un progetto vincente. Sicuramente non possiamo dire noi quale delle due definizioni sia quella giusta, ma su un dato nessuno potrà mai contraddirci: il mercato del presidente del Napoli è fra quelli sempre in bilico, con pochissime certezze.

Con Manolas il tira e molla gli ha dato ragione, ha abbassato le pretese della Roma fino a “convincere” i giallorossi a non pagare l’intera clausola di 36 milioni, ma di inserire nella trattativa Diawara. Se per il difensore greco, l’operazione di mercato si è risolta positivamente anche per le esigenze economiche della Roma, stessa sorte potrebbe non avere con James Rodriguez. Noto da tempo infatti che il Napoli sta trattando col Real per portare in Italia il talentuoso giocatore colombiano.

I blancos chiedono 42 milioni di euro, De Laurentiis afferma che la cifra non è adeguata al valore attuale del calciatore. Ciò non è confermato però dallo stesso mercato, siccome con le cifre che girano attualmente, difficilmente si trovano attaccanti top ad un prezzo minore. Anzi, scendere sotto i 50 milioni di euro sembra un affare, che però il presidente al momento non vuole concretizzare.

Discorso diverso invece con Lozano, dove l’intervento di un altro stratega, Mino Raiola, sta portando a conclusione la trattativa. Il messicano è pronto ad approdare a Napoli, e l’operazione dovrebbe concretizzarsi prima dell’esordio in campionato. Anche qui, dopo varie insistenze del patron, si è riusciti a chiudere per il talentuoso giocatore del Psv.

Se sul mercato poi il presidente non scende a patti, ancor più difficile è il rapporto con i tifosi. Quest’anno sembra essere partito col piede giusto, con una campagna abbonamenti che punta a riportare la gente allo stadio, in considerazione delle varie contestazioni dello scorso anno. Sarà quindi questa l’annata giusta per riportare il sereno? Magari, con un colpo a sorpresa, in questo finale incandescente di mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.