Fiorentina-Juventus, le impressioni post gara

All’Artemio Franchi é da poco terminata, con il risultato di 0-0, Fiorentina-Juventus, gara che ha ufficialmente aperto la terza giornata di Serie A.

Gli uomini di Sarri deludono e lasciano intravedere alcuni punti deboli a pochi giorni dall’esordio in Champions League. Ampiamente soddisfatto, invece, Vincenzo Montella.

Le impressioni del post

Nei primi trenta minuti di gara i padroni di casa sono stati molto propositivi e i bianconeri poco preparati davanti al costante pressing viola. Szczesny in difficoltà, nessun pallone dalle parti di Higuain, bene Ribéry e diverse occasioni per i gigliati. I pluristellati provano a guadagnare poi un po’ di campo, ma gli infortuni di Douglas Costa (6′ minuto) e Pjanic (43′ minuto) non aiutano. Nel particolare, l’impressione è che l’uscita dal campo da parte del brasiliano abbia penalizzato l’azione offensiva dei Campioni d’Italia. Il primo tempo si chiude dunque sullo 0-0.

La seconda frazione di gara non è spettacolare, anche perché i ritmi si abbassano e le occasioni diminuiscono. Intorno al 60esimo crampi per Danilo, che lascia il tecnico toscano senza cambi e mette ansia ai tifosi bianconeri, preoccupati dalla condizione fisica dei presenti in campo. La Fiorentina continua ad infiammare il pubblico con vari sussulti nel finale, ma rimane poco cinica e non si va oltre il pareggio a reti inviolate.

Di buono per il club torinese, quindi, solo il punto conquistato, ma si alza la tensione in vista della trasferta di Madrid. Positività dovuta all’ottima prestazione, invece, per la compagine toscana.

Caterina Pullia

Nata nel marzo 1999 a Lamezia Terme, studia "Comunicazione, tecnologie e culture digitali" all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Scrive di calcio e di Juventus, a cui è fortemente legata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.