Fiorentina, un gran mercato anche se manca la ciliegina

Si è conclusa anche per la Fiorentina la sessione estiva del calciomercato che ha portato diversi colpi in entrata, anche molto importanti. I Viola hanno allestito una buona squadra con un mix di giocatori giovani ed esperti.

Una campagna acquisti che ha visto l’approdo in Serie A di Franck Ribery e il ritorno in Italia di Kevin Prince Boateng su tutti. Chi invece è rimasto in Serie A cambiando soltanto casacca sono Pulgar e Lirola, presi rispettivamente da Bologna e Sassuolo, che possono compiere un gran salto di qualità a Firenze. Il colpo più importante è comunque l’essere riusciti a trattenere Federico Chiesa. Commisso ha convinto il proprio gioiello a restare almeno un altro anno resistendo agli assalti di Juve e Inter su tutti. E poi i vari Sottil, Castrovilli, Vlahovic, promossi in prima squadra come se fossero nuovi acquisti, pronti ad esplodere da un momento all’altro.

La ciliegina sulla torta sarebbe stata De Paul o Tonali, due giocatori diversi ma che hanno in comune l’essere stati accostati ai Viola negli ultimi giorni di mercato. Per l’argentino dell’Udinese c’era già l’accordo economico ma poi la trattativa non si è concretizzata. Per Tonali invece Commisso aveva offerto 25 milioni nell’ultimo giorno di mercato, ricevendo una risposta negativa da parte di Cellino. Montella non avrà dunque a disposizione un ulteriore innesto, ma può contare su una rosa giovane ma già abbastanza esperta che, nonostante le prime due sconfitte, può solo che migliorare.

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.