Icardi: un mese per convincere Tuchel e i tifosi del Psg

Il caso legato a Mauro Icardi è stato quello che fino alla fine ha fatto interessare tanti tifosi.

La linea di Marotta e Zhang è stata da inizio mercato, quella di vendere l’attaccante argentino. L’ex capitano ha provato in tutti i modi a ribadire la sua volontà di rimanere a Milano per giocarsi le sue chance.

Con il passare del tempo e l’arrivo di Conte prima e Lukaku poi, queste certezze si sono perse giorno dopo giorno. Un campione come lui con scelte diverse avrebbe sicuramente fatto la storia dell’Inter diventando una leggenda.

Per un mese è stato vicino alla Juventus, ma Paratici ha provato a chiudere la trattativa con il Manchester United per lo scambio tra la Joya e il centravanti belga. Gonzalo Higuain ha dimostrato di essere un ottimo giocatore e alla fine Sarri ha deciso di puntare su di lui.

Il Napoli è stato veramente interessato ad Icardi arrivando ad offrire una cifra intorno ai 65 milioni di euro. L’ex capitano nerazzurro però ha rifiutato l’offerta convinto di essere ancora importante per l’Inter.

Convinzione errata visto è stato ceduto in prestito per un anno, con il diritto di riscatto al Psg. L’ultimo giorno di mercato è stato decisivo e le due società hanno trovato l’accordo. Tuchel con gli infortuni di Cavani e Mbappè aveva bisogno di un rinforzo importante per la fase offensiva.

Icardi: ecco l’esordio da titolare

Dopo tutta questa storia solo il campo potrà dare ragione a Mauro Icardi, pronto a giocare da titolare a Parigi. Nella sfida contro lo Strasburgo molto probabilmente giocherà nella seconda frazione di gioco. La sensazione però è quella che l’allenatore punterà su di lui per la partita di Champions League.

Il 18 settembre si sfideranno Psg e Real Madrid, gara dove le due squadre devono cercare di ottenere un risultato positivo. Complici gli acciacchi dei vari calciatori, l’attaccante ha un mese per conquistare i tifosi.

Antonio Brandimarte

Ho 20 anni e sono diplomato in ragioneria. Studio scienze della comunicazione presso l'università della Calabria. Il mio obiettivo è quello di diventare giornalista sportivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.