Inter-Milan 3-2: gli in e out della gara

Termina 3-2 in favore dell’Inter il derby numero 218 della storia. Al vantaggio nel primo tempo dei neroazzurri, il Milan nel secondo ha reagito bene, ma anche grazie ad un pizzico di fortuna la squadra di Spalletti riesce a portare a casa i tre punti. Mattatore della serata il bomber neroazzurro Mauro Icardi, autore di una tripletta.

Gli In e Out

INTER

In

Candreva – Vede il Milan e si esalta. Dopo una traversa che ha fatto venire i brividi a tutti i rossoneri presenti, si invola sulla fascia e mette al centro un pallone d’oro per Icardi che spinge dentro il gol del vantaggio. Lascia il posto a Cancelo nel secondo tempo, questa volta uscendo tra gli applausi. RITROVATO

Icardi – Doveva essere il suo derby e lo è stato. Tripletta da sogno e Inter ai suoi piedi. Sblocca la gara e riesce a riportare i suoi in vantaggio dopo il momentaneo pareggio di Suso. Al 90′ si prende tutta la responsabilità di calciare un rigore pesante come un macigno. DECISIVO

Out

Miranda – Non una grande serata per lui, nonostante la vittoria. Prende un’ammonizione evitabile e commette qualche errore di troppo. DISATTENTO

MILAN

In

Borini – Si trova bene nella nuova posizione da esterno e lo fa vedere. Nel primo tempo crea l’unica palla gol dei suoi al 44′. Nel secondo macina chilometri su chilometri e risulta tra i più propositivi. RINATO

Suso – Cercava un riscatto, lo ha trovato a metà. Si conferma ancora uomo derby segnando con il suo magico sinistro un gran gol dalla distanza. Forse ha il difetto di giocare troppo in fretta e non ragionare durante la manovra. TALENTO PURO

Out

Bonucci – Assolutamente la brutta copia di quello della Juve. Colpevole sui due gol di Icardi: nel primo si fa tagliare alle spalle, nel secondo sbaglia a coprire. Da rivedere in tutto, la rinascita deve passare soprattutto dal suo atteggiamento. DISASTRO

Rodriguez – Anche lui è colpevole sui gol. Nel primo si fa beffare in velocità, poi commette un errore madornale strattonando D’Ambrosio e causando il rigore decisivo. FOLLE

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.