Inter, Pinamonti è un dovere morale

L’Inter e la crescita di Andrea Pinamonti, un dovere morale verso tutti.

La storia del club milanese con i giovani, specialmente negli ultimi anni, ha lasciato molto a desiderare. In particolare è la gestione degli under una volta cresciuti a gettare ombra sui nerazzurri. Nonostante uno dei migliori vivai d’Italia, infatti, nessuno è riuscito ad affermarsi con la maglia della “beneamata“.

Bonucci, Destro, Caldirola, Benassi. Questi solo per citare alcuni dei ragazzi affermatisi altrove, a cui si aggiungono Balotelli e Santon. Il primo partito e consacratosi altrove, con la stessa rapidità con cui si è eclissato. Il secondo vittima di una pressione troppo grande, e scaricato molto in fretta dopo qualche segno di flessione nelle sue prestazioni.

Gli ultimi ad aver subito la veloce escalation da fenomeno a “poteva dare di più” sono stati Samuele Longo e Federico Bonazzoli. Lanciati dalla primavera, arrivati fino all’esordio in prima squadra e poi ceduti, uno in prestito ed uno a titolo definitivo. Ultimi due di una serie di talenti che una cattiva gestione ha tolto al movimento nazionale.

Pinamonti, un dovere morale per gli errori del passato.

È per questo che Andrea Pinamonti, classe 1999, diviene un dovere morale dell’Inter. Il campioncino nerazzurro, di cui tutti parlano bene, si sta mettendo in mostra anche agli ordini di Luciano Spalletti ed il suo futuro deve divenire la priorità per il club. Bisognerà trovare un progetto, ed un percorso, adatto allo sviluppo del ragazzo nato a Cles.

Una strategia non utilizzata, o utilizzata erroneamente, in passato. Ma se c’è una cosa che insegna, quella è proprio il passato. A Suning, Sabatini ed Ausilio il compito di creare il percorso di crescita per un piccolo talento italiano, “rimediando” a qualche errore degli anni scorsi.

 

 

Antonio Di Martino

Studente di Economia Aziendale, diplomato in ragioneria, con la passione per il calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.