L’Inter non va oltre il pari all’Olimpico: occasione per la Juve

I bianconeri, in caso di vittoria contro la Lazio, potrebbero portarsi ad otto lunghezze sui nerazzurri

Tra una protesta e l’altra, Roma-Inter si è conclusa con il punteggio di 2-2. Episodi a parte, per quanto visto in campo, il pareggio può starci. Rabbia e delusione in casa nerazzurra, però, sono comprensibili. Un po’ perché Conte e i suoi hanno sprecato la ghiotta opportunità di portarsi momentaneamente a -3 dalla Juve. Un po’ perché, in effetti, alcune sviste arbitrali hanno condizionato la gara. E si, Di Bello non era al top.

Le ansie della vigilia sulla scelta fatta da Rizzoli in vista di una gara così delicata si sono confermate in pieno. Diverse le sviste, alcuni gli interventi non sanzionati (Pellegrini e Cristante nella ripresa, così come il secondo giallo a Barella per l’intervento ai danni di Veretout). La più grave, sicuramente, quella che è costata il goal del pareggio di Spinazzola: il colpo di Kolarov a Lautaro, in effetti, era fallo.

Sterili le polemiche nel post partita di Conte, che si lamentava di un calendario “anomalo” visto che a suo dire l’Inter gioca sempre contro squadre che hanno avuto più tempo per riposarsi rispetto ai nerazzurri. Evidentemente, però, la delusione di non aver approfittato per accorciare su di una Juve in difficoltà, come mai prima d’ora, hanno preso il sopravvento. In caos di vittoria bianconera contro la Lazio, può parlarsi di campionato chiuso?

Francesco Cipriani

Studente di legge e aspirante giornalista. Appassionato di calcio e di sport in generale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.