L’Inter scopre il baby Vergani: gol, classe e talento per un futuro assicurato

L’Inter Primavera si aggiudica la 77ma edizione del Torneo di Viareggio, decisivo il gol ai supplementari del più piccolo di tutti: Edoardo Vergani. Il giovane attaccante, classe 2001, con un gol da grande centravanti giustizia una buona Fiorentina e consegna all’Inter di Stefano Vecchi il successo.

Scopriamo meglio il baby bomber nerazzurro

Nato a Segrate il 6 Febbraio 2001, muove i suoi primi passi calcistici nelle giovanili di Carugate e Monza. Le sue giocate non passano inosservate e l’Inter lo acquista nella stagione 14/15 a soli 12 anni. Due anni dopo entra a far parte dei Giovanissimi prima e gli Allievi poi, addirittura con la fascia di capitano al braccio.

Fisico prestante, agilità e senso del gol, sono queste le caratteristiche che fanno di lui uno dei principali uomini a disposizione del tecnico Andrea Zanchetta. L’esordio con gli Allievi avviene il 2 Ottobre 2016, ma il posto da titolare e la successiva fascia se li assicura soltanto una stagione più tardi, dove arriva il primo gol nel 3-0 al Venezia. I gol per adesso sono 17 in 20 presenze, che fanno di lui un bomber implacabile.

Di lui se ne accorge anche la Nazionale, che lo fa esordire con l’U15 contro il Belgio, dove segna addirittura una tripletta. Attualmente è convocato in pianta stabile con l’U17.

Con la Primavera di Vecchi invece esordisce lo scorso 27 Gennaio nel derby perso 1-2 contro il Milan, subentrato nei minuti finali. Va meglio invece l’esordio al Viareggio, che tutti conosciamo. Una sua rete ai supplementari difatti fa vincere l’Inter e lo consacra come nuovo gioiello nerazzurro. Edoardo Vergani è sulla buona strada, con quel numero 9 sulle spalle e la fascia di capitano al braccio che ricorda tanto qualcun altro…

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.