Lucescu a TLM: “Il Napoli piazza giusta per Calha. Tonali simile a Pirlo”

Durante il programma “Taca La Marca” in onda su Radio Musica Television è intervenuto Mircea Lucescu, ex tecnico di Brescia, Inter e Shakhtar tra le tante, il quale si è soffermato sullo stato d’emergenza del calcio e su tanti altri temi, ecco quanto emerso:

La ripresa: “Sono dalla parte del calcio, bisogna tornare in campo e sarà eccezionale per i tifosi che assisteranno da casa. Lo sport e la competizione sono diversi da vedere un film, ti danno tante emozioni e aiuteranno moltissimo anche dal punto di vista psicologico”.

Brescia: “Il merito di quell’esperienza fu del presidente Corioni, l’ho conosciuto e ho visto quello che stava preparando per il Brescia. Ho avuto la fortuna di avere grandi giocatori intorno e li ricordo tutti. Nel primo anno di Serie A fummo davvero sfortunati, ma eravamo una grandissima squadra. Seguo tuttora il club e mi dispiace per la situazione che città come Brescia e Bergamo stanno affrontando, spero si riprendano presto”.

Hagi dal Real Madrid: “L’ho convinto e lo andai a vedere in una partita del suo Real Madrid contro il Torino in Coppa Uefa. Accettò e con lui facemmo una grande stagione, era una Brescia rumena con quattro giocatori(Lupu, Sabau, Raducioiu e Hagi). In quel periodo ogni squadra aveva delle colonie come ad esempio il Milan degli olandesi oppure l’Inter tedesca. In quegli anni tutto il mondo era concentrato sul calcio italiano, il più bello al mondo e dove c’erano i migliori giocatori”.

Fluminense: “Sono stato diverse volte con la Nazionale a giocare in Brasile e devo dire la verità ho sempre offerto delle ottime prestazioni. Sono stato invitato dalla Fluminense per 3 mesi purtroppo il mio regime non permetteva il trasferimento pertanto non si è fatto nulla”.

Willian-Douglas Costa: “So bene che la Juventus segue i giocatori che hanno iniziato la loro carriera allo Shakhtar. Willian con le sue caratteristiche potrebbe fare molto bene con la Juventus, non so se Douglas Costa andrà via, ma potrebbe essere anche che la società li voglia entrambi in rosa. Hanno giocato molto bene insieme in Ucraina, ma ora sono maturati e potrebbero fare ancora meglio”.

Tonali: “Tonali è bravissimo, ha un futuro eccezionale. Credo che sarà l’ultimo anno a Brescia, visto che fa gola a tutte le grandi squadre, ma sono convinto che aiuterà il club lombardo nel rush finale. È il degno erede di Pirlo, sono molto simili anche se Tonali è più dinamico”.

Mkhitaryan: “È un giocatore decisivo, anche se l’allenatore gli deve trovare la collocazione giusta. L’ho trasformato in seconda punta viste le sue qualità da assist-man. Per acquisire fiducia non può essere in prestito, il ragazzo ha bisogno di certezze. A Manchester non ha fatto bene perché partiva troppo lontano dalla porta e tatticamente non era messo nelle migliori condizioni. È un gran bravo ragazzo e mi ha fatto molto piacere poter lavorare con lui, con me è stato un grande goleador”.

Under: “La continuità la può avere in un campionato di altissimo livello come quello italiano. Ha tanta qualità ma tutto dipenderà da come i vari allenatori lo gestiranno, gli devono spiegare i movimenti da fare e dare le giuste direttive. Ci metterà un pò più di tempo per maturare e diventare un top player, ma sono convinto che ci arriverà”.

Calhanoglu-Napoli: “Hakan ha tanta esperienza considerato che ha giocato anche in Germania. È giovane e potrebbe essere un buon innesto per gli azzurri. Penso che per lui sia il momento di cambiare aria e Napoli sarebbe una grande piazza”.

Demiral: “Ha imparato molto stando alla Juventus anche da riserva rispetto a giocare in prestito in altre squadre. Ha convissuto con grandi professionisti e ha avuto la possibilità di poter osservare i comportamenti dei tanti campioni che ci sono a Torino”

Yazici del Lille: “L’ho fatto giocare quando era in seconda divisione turca e poi l’ho portato in Nazionale. Ha realizzato un anno eccezionale. È giovane ed ha un gran tiro, a mio parere potrebbe fare molto bene in Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.