Napoli, Dries Mertens: “Se fossi andato via non sarei andato in un club italiano. Chelsea e Barcellona mi volevano, ma a Napoli sto bene”

Dries Mertens, il Belgio nei natali ed il Napoli nel cuore.

L’esterno belga, dal ritiro con la sua nazionale, ha parlato del suo rapporto con la maglia azzurra e del rinnovo, atteso a lungo e con ansia dai tifosi ma una semplice formalità per lui. Seguito da diversi club, italiani ed esteri, ha infatti ribadito come quella partenopea fosse la sua scelta anche a fronte delle offerte di Barcellona e Chelsea.

Queste le sue parole al riguardo – “C’è stato l’interessamento di alcune squadre ma nella mia testa c’erano solo gli azzurri. Mi voleva il Chelsea, anche se Conte non mi ha chiamato, ed a Stamford Bridge, probabilmente, avrei anche trovato spazio ma il Napoli non è inferiore. L’interesse del Barcellona? C’era, ma che senso ha fare panchina a Messi, Suarez e Neymar? Io voglio giocare e qui sto bene.Non ho vinto il titolo di capocannoniere e questo un po’ mi dispiace. Abbiamo disputato una grande stagione, peccato aver finito terzi. Questa, però, è la strada giusta per la prossima stagione. Verso di me c’è stato un notevole interesse, dato che avevo soltanto un anno di contratto. Sicuramente non avrei giocato per un altro club italiano, nonostante trovi molto bella la Serie A”.

Antonio Di Martino

Studente di Economia Aziendale, diplomato in ragioneria, con la passione per il calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.