Napoli, in vista della Sampdoria c’è da migliorare la fase difensiva

Nella passata stagione i grandi progressi fatti dal Napoli di Sarri riguardavano maggiormente la fase difensiva diventata una delle migliori. Gli schemi tattici introdotti dall’allenatore avevano fatto in modo da esaltare al massimo anche gli interpreti. Koulibaly e Albiol sono diventati difensore di altissimo livello nonostante lo spagnolo lo fosse stato già in passato.

Con Ancelotti la difesa del Napoli non è ancora delle migliori, lo dimostrano i 3 gol in 2 partite

Rispetto all’anno scorso la maggiore differenza riguarda la fase difensiva e lo dimostrano i 3 gol presi in 2 partite. La prima partita di campionato contro la Lazio ha visto giocatori come Koulibaly andare in grande difficoltà in un campo su cui si erano riscontrate poche difficoltà in passato. Ora Ancelotti ha il compito di compattare al meglio il reparto in modo tale da ricreare quel muro. In questo modo andrebbero a migliorare anche le prestazioni e ad evitare svarioni che potrebbero creare enormi difficoltà. Nelle prime due partite si è riusciti a recuperare ma non bisogna compiere ulteriori passi falsi. Il match di domenica contro la Sampdoria sarà un nuovo test per provare la resistenza della difesa azzurra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.