Napoli, Jorginho: “Mi piace vivere qui, un onore indossare questa maglia. Ecco la gara più emozionante di quest’anno”

Il centrocampista italo brasiliano Jorginho ha parlato nel corso della diretta Facebook sulla pagina ufficiale del Napoli rispondendo ad alcune domande dei tifosi azzurri.

Sulla scelta del numero 8: “Non c’è un motivo preciso, mi piace da quando ero bambino. Mia madre lo usava spesso, era libero e l’ho preso”.

Sulla Champions: “Credo che sia il sogno di ogni bambino giocare le gare importanti di Champions”.

Sulla città: “Mi piace il modo di vivere dei napoletani. L’accoglienza e il calore che la gente ti trasmettono mi ricordano il Brasile”.

Sugli hobby: “Oltre a suonare la chitarra, sono un grande appassionato di film, infatti vado spesso al cinema. Inoltre mi piace giocare al calcio anche con i miei amici”.

Sull’esordio con la maglia azzurra: “Sapevo di andare in una grande squadra perciò ero teso ed emozionato. Ma ero anche felice perchè è un onore e una soddisfazione indossare questa maglia. Ero molto soddisfatto della mia scelta e di quello che sto facendo ora”.

Sulla gara più emozionante della stagione: “Penso sia quella contro la Juve al San Paolo. C’erano così tanti fischi che non si poteva neanche parlare in campo”.

Sui primi passi col pallone: “E’ passato così tanto tempo che non ricordo con precisione. Se non sbaglio ho iniziato la scuola calcio a quattro anni, ma secondo mio padre i primi calci al pallone li ho dati a due anni, ma i genitori esagerano sempre”.

Sul rapporto con la squadra: “C’è un bel clima, siamo un gruppo fantastico. Più o meno ho un buon rapporto con tutti i ragazzi, non c’è un compagno con cui mi trovo di più”.

Alcune parole e detti napoletani: “So dire bene: c’amma fa uagliò, maronna mij, sta senza pensieri (ride, ndr)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.