Napoli, partita stregata quella contro il Cagliari. Insigne e Koulibaly…

I due pilastri azzurri, apparsi sottotono nella sfida del San Paolo contro i sardi, assicurare: “Nessun allarmismo”

Sicuramente la sconfitta del Napoli in casa contro il Cagliari, a ben 12 anni dall’ultimo successo dei sardi all’ombra del Vesuvio, è un evento che, dal punto di vista mediatico, ha dato di che discutere nei giorni che mancano al prossimo turno di campionato. Allo stesso tempo, però, bisogna evitare gli allarmismi che, solitamente, prendono vita in queste situazioni. Perché, diciamocela tutta: se ieri sera, al San Paolo, il Napoli ne avesse fatti 3 al Cagliari, nessuno avrebbe avuto da ridire sulla prestazione degli azzurri. Purtroppo, però, nel calcio si sa: se sprechi tanto, nel caso specifico troppo, l’avversario prima o dopo ti punisce.

ALCUNI SOTTOTONO…

E’ vero, due giocatori come Koulibaly ed Insigne appaiono molto sottotono in questo momento. Ma un calo è concesso a tutti. Non dimentichiamoci, tra le altre cose, che entrambi, per motivi diversi, stanno vivendo situazioni del tutto nuove. Da un lato, il centrale senegalese deve, evidentemente, ancora lavorare sull’intesa con il nuovo compagno di reparto, Manolas. In tal senso, di sicuro non ha giovato la Coppa d’Africa che ha causato un reintegro posticipato dello stesso Koulibaly in gruppo. Dall’altro, invece, Insigne sta soffrendo un po’ quella posizione che lo vedo più lontano dalla porta.

 

Francesco Cipriani

Studente di legge e aspirante giornalista. Appassionato di calcio e di sport in generale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.