Non chiamatela neopromossa: il Lecce mette le basi per stupire in Serie A

Il Lecce è grande protagonista sul mercato e il presidente sogna ancora un grande colpo

E’ senza ombra di dubbio una delle rivelazioni di questo inizio di calciomercato. La squadra pugliese ha tutte le intenzioni di restare a lungo in Serie A e lo sta dimostrando, tassello dopo tassello. Sono arrivati giocatori di esperienza, che conoscono la categoria come Rossettini e Lapadula, il neocampione di Grecia col Paok Shakhov, Benzar che è un nazionale rumeno e Gabriel arrivato dal Perugia. E non finisce qui.

Il presidente vorrebbe regalare un altro grande colpo alla piazza. L’identikit corrisponde a Burak Ylmaz, e lo stesso Saverio Sticchi Damiani conferma: “Yilmaz ci interessa, ma non è l’unico attaccante al mondo che vuole venire a giocare nel Lecce. Se ci sono le condizioni, Yilmaz viene, diversamente pazienza. L’anno scorso La Mantia, dopo vari altri e bassi arrivò a fine agosto. Ogni ragazzo che è arrivato rappresenta un piccolo sogno“. Insomma, il mercato è lungo e può accadere di tutto. Ma il Lecce è vigile.

Intanto chi è arrivato con tantissima voglia di riscatto è Lapadula. In prestito dal Genoa, si dice affamato e voglioso di riscatto “dopo aver perso due anni”. I nativo di Torino potrebbe essere approdato in una piazza ideale per tornare ai livelli di Pescara, quando col Delfino realizzò 30 reti in 46 partite. Il gioco di Liverani ricorda molto quello di Oddo. Una squadra che controlla il possesso ed esalta la fase offensiva e i suoi attaccanti (giallorossi secondo miglior attacco della scorsa Serie B e La Mantia che è andato in rete ben 17 volte).

Ci sono tutte le circostanze per una grande stagione. La Serie A è un altro mondo, è innegabile, ma l’entusiasmo della squadra di Liverani e una campagna acquisti oculata, con innesti di esperienza e giovani interessanti sono le basi per stupire e far sì che la massima serie non diventi una semplice escursione momentanea.

Antonio Barbato

Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione presso il dipartimento di Scienze Sociali della Federico II di Napoli. Ho conseguito un attestato di frequenza per il corso base di giornalismo, presso il centro di documentazione giornalistica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.