Pau Lopez ed un esordio in chiaro-scuro, ma non per colpa sua

Un esordio concitato, tre gol subiti ed una prestazione altalenante, a causa anche di una difesa distratta. Per Pau Lopez il debutto nel campionato italiano non è stato dei migliori, anzi, dopo solo appena un tempo di gioco aveva subito già 2 reti. Eppure al portiere ex Betis poco si può rimproverare, incolpevole su tutti i gol incassati.

Il primo nasce da una disattenzione di Juan Jesus, che si fa sovrastare da un colpo di testa in area di rigore di Radu che serve Pinamonti. L’attaccante indisturbato riesce a scaricare il pallone in rete, con la retroguardia che lo guarda senza far nulla. Insomma, in questo caso Pau Lopez niente ha potuto per evitare la marcatura. Non cambia nulla sul secondo gol, con Kouamè che semina il panico ed il centrale brasiliano che lo butta giù con una scivolata a dir poco avventata. Dagli undici metri Pau Lopez sfiora il tiro di Criscito, ma non basta perchè il sinistro s’insacca in rete.

Finite le disgrazie? Proprio no, perchè nella ripresa Florenzi perde Ghiglione e Kouamé sigilla il 3-3 finale. Anche qui, sul gol nulla di dire. Per la roccaforte spagnola invece, un esordio che non regala grandi parate, ma neanche errori grossolani. Serve, più che altro, una svolta sul mercato per regalare un centrale che possa dare sicurezza all’intero pacchetto difensivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.