Pioli: “Veretout una sorpresa. Abbiamo dimostrato di essere una squadra compatta”

Dopo il 3-0 al Sassuolo, il tecnico della Fiorentina Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Premium Sport.

Ecco le sue dichiarazioni

Sulla vittoria: “Nell’altro campionato che è un campionato molto equilibrato, in ogni partita deve esprimerti al meglio, abbiamo dimostrato di essere una squadra compatta che cerca di proporre calcio, non mi è piaciuto il secondo tempo perché abbiamo mollato un po’, c’è ancora da fare e crescere perché credo che la squadra possa ancora fare meglio”.

Su Veretout: “E’ una sorpresa, non è facile per giocatori di altre nazionalità abituati ad altri campionati inserirsi così bene, gli altri sono ragazzi giovani di grande qualità, Chiesa si sta confermando. E’ una situazione molto positiva, difficile da aspettarsi, di solito è più facile aspettarsi qualche difficoltà. All’inizio ha fatto fatica a trovare spazio, ora sta trovando spazio, c’è spazio per tutti ora dobbiamo continuare a lavorare per fare ancora meglio”.

Sull’Inter: “Posso solo fare i complimenti alla mia ex squadra per quello che sta facendo, anche con me c’erano grandi giocatori che non hanno ottenuto quello che meritavano, erano già forti l’anno scorso, porto bene perché anche alla Lazio Inzaghi sta facendo un ottimo lavoro, la nostra è una realtà diversa ma credo che lavorando così potremo toglierci delle grandi soddisfazioni”. Giro palla molto più veloce oggi? “Sì, è quello che cercavamo di fare, sapevamo che il Sassuolo si sarebbe chiuso, quindi avremmo trovato difficoltà. Abbiamo fatto un giro palla migliore, ci sono state situazioni con un giro palla facile, lineare, è un passo in avanti e anche ad inizio secondo tempo quando abbiamo smesso di muoverci così con la palla, abbiamo avuto delle difficoltà”.

Su Babacar-Simeone e l’impiego di Saponara: “Giocheremo contro una squadra fortissima che gioca un calcio spettacolare, cercheremo di mettere in campo le nostre armi, possiamo fare una buona prestazione ma avremo delle difficoltà come è successo contro la Lazio, dobbiamo prepararci bene per la prossima trasferta è inevitabile che incontreremo qualche difficoltà. Stiamo giocando con due punte e a me piace così, Saponara sta crescendo, in questo momento ci sono degli equilibri di squadra che stanno dando buone prestazioni e dobbiamo puntare su questi”.

Sulla fase difensiva: “Sicuramente sì, abbiamo impedito di attaccarci, siamo stati aggressivi, alti, la nostra fase difensiva a parte due situazioni di contropiede, non è avuto tanti problemi, domenica prossima è chiaro che sarà diverso, sappiamo quanto può fare male il Napoli. L’organizzazione difensiva sarà diversa da questa e dobbiamo dare altre risposte rispetto alla prestazione di oggi”.

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.