Roma dalle mille incertezze, dove può arrivare?

Dalla sconfitta con la SPAL al pareggio del San Paolo

Nell’anno in cui tutte le grandi sono tornate al vertice, una delle incognite del campionato è rappresentata sicuramente dalla Roma. I giallorossi si trovano al primo posto nel girone di Champions dopo tre gare e nel’ultimo turno di campionato hanno fermato la corazzata Napoli al San Paolo. Nonostante ciò, c’è però da dire che i capitolini hanno perso punti in casa con la Spal due settimane fa e sono stati autori anche di altri passi falsi in quest’avvio di stagione, come contro il Chievo quando in vantaggio di due reti, il club si è fatto rimontare.

Un rendimento da montagne russe che è stato vissuto con scetticismo dal presidente Pallotta. Dure le sue dichiarazioni nel post Spal e tante anche le critiche verso Di Francesco, reo di aver mandato in campo una squadra spenta e senza ambizione di vittoria.

Tanti giovani e cessioni eccellenti

Sul patibolo in questi primi mesi sono finiti soprattutto i dirigenti ed in particolar modo il DS Monchi. Non è stato dimenticato infatti l’addio di Strootman, a mercato chiuso, e la scelta di mandare via un perno come Nainggolan. I giovani arrivati per colmare i vuoti dei senatori al momento non convincono: Coric e Bianda devo ancora esordire mentre Kluivert, Pastore e Cristante non riescono a trovare un rendimento costante.

Sorpresa positiva è rappresentata invece da Santon, usato come pedina di scambio per Nainggolan con l’Inter, nelle gare fin qui giocate non ha deluso, anzi si è dimostrato un ottimo comprimario. Partito infine senza grandi acuti, NZonzi ha pian piano preso il centrocampo capitolino per mano, stesso discorso anche per il portiere svedese Olsen.

Ci si pone quindi l’interrogativo su dove possa arrivare una Roma dalle grandi potenzialità, ma dal rendimento limitato. Si punta ad un posto in Champions, ma c’è bisogno di accelerare affinché il distacco dalle prime della classe non diventi incolmabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.