Roma, il duo Perotti-El Shaarawy fa paura. Schick dovrà correre più forte?

Perotti ed El Shaarawy renderanno la vita dura a Schick.

L’attacco è da sempre il punto cardine delle squadre di Eusebio Di Francesco. Prima a Pescara, poi a Roma passando per Sassuolo, l’allenatore ha sempre insegnato un tipo di gioco molto offensivo ai propri calciatori. E questi ultimi, a loro volta, hanno guadagnato grande visibilità e goal grazie a questa filosofia. Uno dei tanti nomi nell’attacco della Roma su cui molti hanno scommesso a fine mercato è Patrik Schick.

L’attaccante ex Sampdoria è arrivato nella Capitale con l’etichetta di acquisto più costoso della storia giallorossa. Di certo una pressione non indifferente per un giovanissimo al secondo anno di Serie A. Il ceco non ha però ancora mostrato le proprie qualità a causa dei tanti problemi fisici avuti in queste settimane. Dopo non essersi praticamente mai allenato in estate, è normale che abbia bisogno di più tempo per tornare in forma.

Nelle ultime uscite abbiamo visto tanti esperimenti in attacco, soprattutto sulla fascia destra, ruolo dove Schick dovrebbe agire una volta rientrato. Si è partiti con Defrel che, come visto anche domenica, si trova decisamente al centro. Poi è toccato ad Ünder che con il Verona ha giocato alla grande, ma che a Benevento è sembrato ancora acerbo. Di certo non potrà essere titolare inamovibile fin da subito.

La soluzione che più ha convinto è senza dubbio quella del duo Perotti-El Shaarawy ad alternarsi sulla fascia destra. Sì, essendo entrambi di piede destro non possono accentrarsi come tipici esterni difranceschiani, ma di certo non sfigurano grazie alla loro tecnica. I due avranno altre partite da giocare per confermarsi prima del ritorno di Schick.

Il numero 14 è partito un po’ in sordina è ora è già costretto a rincorrere i propri compagni per una maglia da titolare. Non sarà semplice giocarsela con degli esterni “puri” ma le sue qualità gli permettono di affrontare ogni tipo di competizione. Vedremo se riuscirà a ritagliarsi il proprio spazio in futuro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.