Scambio Icardi-Insigne, chi ci guadagnerebbe?

Delusi eccellenti, chi per un motivo e chi per un altro. Insigne e Icardi profeti tormentati in patria. Il primo napoletano di nascita, il secondo milanese d’adozione. Entrambi sempre in bilico, quest’estate entrambi con la valigia in mano nel segno di un pazzo calciomercato. Potrebbero incrociarsi, in uno scambio che va a scombinare gli equilibri dall’una e dall’altra parte.

Icardi e Wanda Nara, il pacchetto è unico, non puoi scegliere di separarli. Lo ha scoperto l’Inter, e lo sa già da ora il Napoli. Il bomber argentino ha vissuto una stagione tormentata, passando gli ultimi sei mesi da “separato in casa”. Ora con l’arrivo di Conte in panchina, e di Marotta nei vertici societari, l’attaccante è stato messo alla porta. Nonostante i 124 gol in 219 partite con l’Inter, è ai ferri corti con la società nerazzurra e dovrà necessariamente cambiare aria.

Insigne è il tipico scugnizzo napoletano. Cresciuto col pallone fra i piedi, ha fin da subito incantato la società azzurra. Ancora è presente negli occhi dei tifosi l’esordio del 24 gennaio 2010 nella partita Livorno-Napoli. Nel Pescara di Zeman l’esplosione e con Mazzarri la consacrazione. Con la sua maglia, una seconda pelle. Essere napoletano però non è semplice, e le critiche, in particolar modo durante l’ultimo anno, non hanno risparmiato il talento di Frattamaggiore. Inoltre, col mercato del Napoli che potrebbe abbracciare James, un’uscita “pesante” è necessaria.

Chi ci guadagnerebbe?

L’Inter sicuramente, portare a Milano un talento puro come Insigne potrebbe contribuire a far fare il salto di qualità al club. Inoltre, la presenza ingombrante della coppia Icardi-Wanda Nara mette nuovamente il sereno nello spogliatoio. Dall’altra parte però il bomber argentino ha la possibilità di riscattarsi. E l’area di rigore, dove sarebbe piazzato da Ancelotti, è per lui una seconda casa. Con i cross di Callejon, Mertens e dello stesso James, potrebbe tornare a segnare a raffica come un anno fa. Inoltre, i partenopei nel ruolo di Insigne hanno giocatori che potenzialmente possono rimpiazzarlo, con lo sguardo rivolto al futuro.

C’è poi da dire che allo stesso Napoli andrebbe anche un conguaglio economico. Insigne infatti è valutato 100 milioni di euro mentre Icardi sui 50. Oltre allo scambio ci sarebbe anche un esborso da parte della società milanese.

Difficile che l’operazione di mercato venga portata a termine, ma nel caso in cui ci fosse un esito positivo, sicuramente entrambi i club potrebbero approfittarne, con Insigne però che sembra poter garantire maggiore costanza rispetto invece alla compagine argentina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.