Serie A: tutto fermo, troppo tardi…

Per l’emergenza legata al Coronavirus, il campionato di Serie A, è stato sospeso ufficialmente fino al 3 aprile.

Dopo la situazione paradossale che hanno vissuto soprattutto i calciatori di Parma e Spal, Conte ha deciso di bloccare tutte le manifestazioni sportive. Questa decisione è stata presa troppo tardi, perché la salute è molto più importante di una partita di calcio.

Negli ultimi 20 giorni sono state prese delle scelte negative, dove serviva una collaborazione maggiore tra il Governo e la Lega di Serie A. Per la prima volta è stato sospeso un campionato a girone unico, prima di arrivare ai verdetti finali. Chi vincerà lo scudetto, quali squadre si salveranno? Tutte domande che non hanno una risposta concreta.

Nei prossimi giorni i vertici calcistici, dovranno cominciare a trovare una soluzione, sperando che ci sia l’aiuto concreto da parte della UEFA. L’ipotesi più attendibile è quella che porterebbe la fine del campionato a giugno, con l’Europeo che si disputerà l’anno prossimo.

 

Antonio Brandimarte

Ho 20 anni e sono diplomato in ragioneria. Studio scienze della comunicazione presso l'università della Calabria. Il mio obiettivo è quello di diventare giornalista sportivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.